Guardiagrele. Il Sindaco Di Prinzio chiede all’Anas la presa in gestione di alcune Provinciali

GUARDIAGRELE – La giunta Di Prinzio si è appena insediata ed è già a lavoro per cercare soluzioni alle diverse criticità che riguardano il comune di Guardiagrele. Tra queste, la viabilità e manutenzione delle strade. Proprio in merito a questo il sindaco Donatello Di Prinzio ha inviato tramite PEC una lettera formale all’Anas (Azienda Nazionale Autonoma delle Strade), alla Regione Abruzzo e alla Provincia di Chieti, avente ad oggetto la richiesta del passaggio di gestione di alcune strade provinciali ricadenti sul territorio di Guardiagrele all’Anas. Nello specifico le strade interessate al cambio di gestione sono la provinciale Campotrino – Comino s.p. 210 da innesto ss 81 a località Raselli; la provinciale Guardiagrele – Lanciano s.p. 215 da località Crocetta a bivio innesto ss 81 nei pressi di piana San Bartolomeo. Poi ancora, la strada provinciale San Domenico- San Eusanio – s.p. 71 intero tracciato, la provinciale 218 tratto Ortona innesto Melone, e infine la strada provinciale 215, tratto Guardiagrele- Bocca Di Valle.

Il Sindaco di Guardiagrele, Donatello Di Prinzio

«Si tratta comunque di infrastrutture utilizzate massicciamente dall’utenza veicolare, per questo lo stato di usura della superficie carrabile è molto grave. Inoltre, la scarsa manutenzione di esse, la presenza di movimenti franosi, nonchè l’entità degli investimenti necessari per la messa in sicurezza delle stesse, ha portato il Comune ad avanzare la richiesta del cambio di gestione» – ha precisato il sindaco Di Prinzio che sottolinea un elemento importante  -« l’iter per il passaggio della SP Marrucina (Ortona-Guardiagrele) è stato avviato grazie anche all’interessamento di alcuni mesi fa del sindaco di Orsogna e degli altri Sindaci interessati, e ora la documentazione si trova già al Ministero delle Infrastrutture. Con la nostra richiesta vogliamo far partire la procedura anche per le altre strade, soprattutto la ex SS 363 da Crocetta a Guardiagrele nel tratto che passa per località Villa San Vincenzo, che è al limite della percorribilità. Noi riteniamo che per quanto riguarda la manutenzione, l’asfalto e lo sfalcio dell’erba delle strade provinciali sia necessario il passaggio di gestione dall’ente Provincia ad Anas s.p.a» – ribadisce l’assessore alle attività produttive e urbanistica Orlando Console – «si tratta di una questione che va avanti da tempo, dai cinque anni in cui Progetto Per Guardiagrele era in opposizione in Consiglio comunale. Addirittura nel 2015, poco dopo l’insediamento del sindaco Simone Dal Pozzo, si costituì un tavolo tecnico in Regione da cui fu stilato un elenco di strade candidate al cambio di gestione, tra queste, però, mancavano proprio le infrastrutture del comune di Guardiagrele.  In questi anni la soluzione non è mai stata trovata, nessuna strada è passata all’Anas, sono stati fatti solo dei piccoli interventi con carattere di urgenza sulle strade provinciali ma oltre non si è andati, niente è stato fatto, nessun progetto che potesse garantire una manutenzione a lungo termine è stato programmato. Noi invece vogliamo lavorare ed insistere, porre l’attenzione verso questo problema che affligge la città da tempo. L’obiettivo è quello di raggiungere questo risultato perché crediamo che questa sia la soluzione più opportuna per garantire ai cittadini maggiore sicurezza e decoro sulle strade provinciali guardiesi».

0 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *