Il collega de Il Messaggero, Manlio Biancone, aggredito e colpito da un imprenditore. Condanna di Sindacato e Associazione Caponnetto

AVEZZANO – Ci risiamo. Siamo di nuovo a parlare di un collega aggredito, e questa volta anche picchiato, perché aveva scritto qualcosa che non si voleva fosse scritto.

Manlio Biancone de Il Messaggero

Questa volta è toccato a Manlio Biancone, stimato e storico collaboratore de Il Messaggero nella Marsica. Biancone aveva scritto un articolo riportando la notizia di un sequestro di beni a carico di un imprenditore locale operante nel settore petroli e carburanti. L’interessato ha malgradito il suo nome e, senza pensarci due volte, avrebbe aggredito e, come ha denunciato ai Carabinieri il nostro collega, colpito con un pugno in faccia il giornalista reo di aver fatto il suo dovere.

Condanna ferma del Sindacato Giornalisti Abruzzesi diretto da Ezio Cerasi: «Il Sindacato Giornalisti Abruzzesi esprime vicinanza e solidarietà al collega Manlio Biancone, collaboratore del quotidiano Il Messaggero, aggredito e minacciato da un imprenditore ad Avezzano, in pieno centro città. E’ un nuovo attacco al diritto di cronaca e alla professionalità di quei giornalisti che, quotidianamente, con il loro lavoro, garantiscono ai cittadini il diritto a una corretta informazione. In un momento così difficile per il nostro contesto sociale, questa aggressione rappresenta un attacco, uno dei tanti, alle nostre libertà costituzionali: i giornalisti restano un presidio di garanzia e in Abruzzo non arretreranno di un passo, né di fronte alle minacce fisiche né di fronte alle querele temerarie. E per questo il Sindacato sarà sempre al fianco dei colleghi».

Dura condanna anche dall’associazione Caponnetto : «La segreteria nazionale Dell’Associazione Caponnetto esprime i sentimenti della sua più viva solidarietà al giornalista Manlio Biancone de “Il Messaggero” vittima di una grave aggressione subita ieri ad Avezzano in provincia dell’Aquila. Al contempo invita l’autorità giudiziaria ad accertare la dinamica dei fatti accaduti e a procedere di conseguenza». La segreteria Nazionale dell’ass. Caponnetto.

La redazione di Espressione24 esprime la più ampia e totale solidarietà al collega e amico Manlio Biancone, assicurandogli il sostegno in questa situazione. Una situazione che, purtroppo, tocca spesso i giornalisti che, senza remore, fanno il loro lavoro senza nulla tacere ed omettere e, per questo, sgraditi e spesso a rischio di rappresaglie. Un ennesimo episodio che dovrebbe richiamare l’attenzione di tutte le istituzioni deputate a trovare soluzioni per dare la massima tutela a chi fa una professione così delicata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.