Il laboratorio del Consorzio Acquedottistico Marsicano potrà certificare le analisi sulle acque

AVEZZANO – Il laboratorio del Cam, Consorzio Acquedottistico Marsicano, potrà certificare le analisi sulle acque.

È arrivato da qualche giorno, nella sede di Caruscino, il certificato di accreditamento di Accredia che consente al Cam di garantire le analisi che vengono effettuate nel proprio laboratorio, sia per le acque potabili, sia per quelle reflue.

Fino a ora l’ente poteva svolgere in autonomia le analisi ma non le poteva certificare.

Grazie a questo importante riconoscimento, che dimostra che il laboratorio soddisferebbe i requisiti tecnici e relativi al sistema di gestione, necessari per offrire dati e risultati accurati e tecnicamente validi, potrà certificare le proprie analisi e quelle di terzi.

Potranno essere infatti vagliate anche le analisi di soggetti esterni come le aziende che operano nel mondo dell’agricoltura, le imprese o i privati.

Grazie a questo accreditamento il Cam potrà certificare acque potabili e reflue del suo territorio e di altre aree

«È una grande soddisfazione aver ricevuto l’accreditamento da Accredia – hanno commentato il presidente del consiglio di gestione, Leo Corsini, e il presidente del consiglio di sorveglianza, Alfredo Chiantini – questo dimostra la validità del nostro laboratorio analisi e l’impegno profuso in questi anni da tutto lo staff.

A oggi il Cam è l’unico gestore regionale ad avere il laboratorio interno certificato che potrà essere messo eventualmente a disposizione anche di soggetti terzi».

Il laboratorio è coordinato dal responsabile Alberto Cipollone, biologo, che viene supportato da due tecnici, assorbiti dall’ex Crua, più un responsabile amministrativo e due addetti ai prelievi.

L’iter per arrivare all’accreditamento è stato molto complesso.

Accredia, infatti, accerta e vigila sui requisiti tecnici e organizzativi dei laboratori di prova in modo che siano garantiti i riferimenti metrologici, affidabilità e ripetibilità delle procedure impiegate.

L’istituto di accreditamento “Accredia” ha valutato positivamente struttura, personale e strumentazione del Cam e poi rilasciato il certificato

Tra gli altri parametri di cui si tiene conto, si fa attenzione a uso di strumentazioni adeguate, competenza ed imparzialità del personale addetto alle prove e del giudizio tecnico emesso dal laboratorio, secondo quanto previsto dalla normativa.

Il laboratorio del Cam ha superato tutte queste verifiche e ora è pronto a certificare le proprie analisi sulle acque e quelle di tutti coloro che si rivolgeranno ai propri specialisti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.