Il Sindaco Menna ringrazia della solidarietà e parla agli eventuali responsabili dell’incendio dell’auto nel segno del perdono e del dialogo

VASTO – Dopo una giornata non semplice, il Sindaco di vasto, e Presidente della Provincia di Chieti, Francesco Menna, ha ringraziato tutti coloro che gli hanno manifestato solidarietà, vicinanza e sostegno dopo l’incendio della sua auto avvenuto nella notte.

Un episodio sul quale sono in corso tutte le indagini del caso e prese in considerazione tutte le ipotesi, ivi compresa quella dell’atto intimidatorio, il che, se trovasse conferme, rappresenterebbe un atto decisamente molto grave e allarmante.

Ma lui, Menna non ha perso il suo modo di essere e, quindi, ha voluto ringraziare, sulla pagina Facebook come Presidente della Provincia di Chieti, dell’affetto ricevuto e persino provato a ridimensionare l’accaduto, nella speranza che l’ipotesi più grave non sia quella vera.

In tal caso, però, Menna dice di tendere la mano agli autori del gesto “con lo spirito del perdono e del dialogo”.

Il messaggio di ringraziamento del Sindaco di Vasto Francesco Menna

«Esprimo profonda gratitudine a quanti in queste ore hanno rivolto messaggi di vicinanza e solidarietà alla mia persona, ai miei familiari e alle persone a me più care per quanto accaduto ieri sera.

Il mio grazie dunque ai cittadini, al Prefetto di Chieti, Mario Della Cioppa, al mondo della politica e alle Istituzioni tutte per quanto mi é accaduto.

Fortunatamente non ci sono stati danni a persone e cose ed è questa la cosa più importante e che mi rincuora.

Ringrazio poi la Magistratura e le Forze dell’Ordine tutte per il sempre tempestivo e celere intervento.

Gli inquirenti sono già a lavoro da ieri sera per comprendere quanto realmente accaduto. Auspico che si sia trattato di semplice autocombustione e che le fiamme all’auto si siano propagate in maniera del tutto accidentale.

Se così non dovesse essere, se dovesse dunque essere un atto doloso, tendo la mano a chi ha compiuto tale gesto con lo spirito del perdono e del dialogo.

La democrazia è bella quando è una battaglia di idee e non di violenza.

Rinnovo dunque la mia profonda gratitudine e riconoscenza per quanti mi sono vicini da ieri sera.

Sono sereno. Ho piena fiducia come sempre nella Magistratura.

Grazie a tutti e andiamo avanti, insieme e con serenità e tranquillità».