Incendi all’Aquila. Notte di paura. Il fumo invade l’abitato. Fiamme vicine ad alcuni punti della città

L’AQUILA – Peggioramento notturno della situazione incendi a L’Aquila. Il cambio di direzione del vento, infatti, ha provocato come effetto primario che il fumo si iniziasse a propagare in diverse aree abitate del capoluogo regionale.

Il fronte del fuoco, anche questo a causa del vento, si sarebbe ulteriormente allagato e questo ha avuto come ulteriore effetto che le fiamme si siano avvicinate alle prime abitazioni. In alcuni punti disterebbe circa 200 metri in altre meno, stando alle testimonianze di persone sul posto. L’odore acre del fumo e di altri agenti della combustione si fa sentire distintamente e la vista delle fiamme dalla città è impressionante.

Le operazioni di spegnimento, portate avanti da Vigili del Fuoco, Alpini, Protezione Civile, Volontari, canadair, elicotteri, un Ericsson S64 e decine di mezzi a terra con al partecipazione di centinaia di uomini, riprenderanno comunque alle 6 del mattino. In diverse aree dell’Aquila, a Pettino soprattutto, lungo via del Castelvecchio, via Sfrizzoli, via Francia e in altre zone che sono alle pendici della pineta, la gente è anche scesa in strada. Ovviamente proseguono le indagini per cercare di identificare i responsabili di questo disastroso incendio, ormai chiaramente doloso dopo il ritrovamento di diversi inneschi. Piromani per i quali non ci si può altro che augurare una punizione severissima da parte della legge.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.