Intervento sul fosso all’ingresso del Giardino della Torre di Cerrano. Il Wwf: occhio… al rospo smeraldino!

PINETO – Dopo aver preso visione dei lavori che si stavano realizzando per la pista ciclabile nel Comune di Pineto, in Zona B, dell’AMP Torre di Cerrano, il WWF Abruzzo ha inviato una segnalazione all’Area Marina Protetta Torre del Cerrano, al Comune di Pineto e alla Guardia Costiera.
Gli interventi consistono nella realizzazione di un percorso nella pineta a nord della Torre e, in particolare, hanno riguardato anche un fosso a ridosso dell’ingresso del giardino della Torre. 

Nel fosso è stato completamente rimossa la vegetazione – segnala il Wwf – con una pesante gettata di cemento. Ricordando che nel fosso è segnalata la presenza del Rospo smeraldino, specie attualmente in periodo riproduttivo.

Nella nota del Wwf si chiede: “Se l’intervento nel fosso fosse previsto nel progetto presentato e se siano stati valutati dagli enti in indirizzo le interferenze e gli impatti con le specie animali e vegetali presenti; se sia stata effettuata la valutazione d’incidenza trovandosi il sito all’interno della ZSC IT 7120215 “Torre di Cerrano”.
“Sul punto va fatta rapidamente piena chiarezza – sottolinea Filomena Ricci, delegato regionale del WWF Abruzzo – perché la creazione di una pista ciclabile, su cui siamo tutti ovviamente d’accordo, non può comportare un danno del genere in un’area marina protetta”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.