La pulizia delle aree verdi di Avezzano affidata dal Comune alla coop. Buona Strada

AVEZZANO – Pulizia di parchi e aree verdi cittadine “nelle mani” degli operatori della cooperativa sociale “Buona strada”.

Con l’inizio della caduta delle foglie, in particolare nelle zone come piazza Torlonia, con centinaia di alberi, per evitare gli accumuli lungo i viali e il pericolo per i frequentatori, il Comune ha affidato alla cooperativa sociale, nell’orbita della Caritas diocesana, il compito di spazzamento e raccolta dei rifiuti nelle piazze Torlonia, Matteotti, Corbi, Resistenza, nelle aree e alla pineta.

Il costo dell’operazione ammonta a 17mila euro per sei addetti

Compito affidato a sei operatori muniti di pettorina gialla e attrezzi da lavoro che saranno in servizio tutte le mattine, esclusa la domenica.

Roberto Verdecchia

«Il compito affidato dal settore alla cooperativa sociale – afferma l’ormai storico assessore all’ambiente, Roberto Verdecchia – oltre che rendere un servizio alla città in termini di efficientamento della pulizia e del decoro di piazze e aree verdi, risponde a un’esigenza sociale aggravata dalla lunga emergenza pandemica.

Dare occasioni di lavoro, seppur a tempo determinato, ai giovani, e non solo, disoccupati e a rischio di emarginazione»

Visto che i contratti in essere sulla manutenzione del verde a la rimozione dei rifiuti non contemplano un servizio ad hoc per la pulizia e la raccolta del fogliame in piazze e aree verdi, il Comune ci ha messo la classica toppa.

Verdecchia: «Occasione per rispondere anche ad una emergenza sociale post-pandemica»

Per i prossimi due mesi, quindi, ma potrebbe essere prorogato, l’Ente ha affidato alla cooperativa sociale “Buona strada” il compito di tenere pulite alcune piazze cittadine e le aree verdi per un compenso globale di 17 mila euro.

C’è da augurarsi che nel prossimo appalto per il servizio rifiuti, pulizia e igiene della città, venga unificato, magari promuovendo anche qualche assunzione.