L’autunno in Abruzzo: ecco dove ammirare in tutto il suo splendore il “foliage”, le spettacolari tinte delle foglie

L’AQUILA – L’Abruzzo ci sorprende sempre, qualunque “abito” indossi.

Questa regione, in qualsiasi stagione la si voglia visitare, regala sempre delle grandi emozioni.

Come non rimanere incantati, in estate, davanti ai tramonti sulla Costa dei Trabocchi, giusto per citare un esempio, oppure ai colori delle mille infiorescenze in primavera nel Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise o quello della Maiella, senza parlare poi delle vette innevate in inverno, con i tanti impianti sciistici che ospitano migliaia di turisti e lo spettacolo che offre Sua Maestà il Gran Sasso, il massiccio montuoso più alto degli Appennini.

Ma, probabilmente, la stagione in cui l’Abruzzo si offre con tutto il suo fascino è l’autunno, con gli straordinari colori che assumono le foglie degli alberi, sia che ci si trovi in sentiero di montagna che in un parco cittadino.  

Un tripudio di colori che vanno dal giallo, al rosso, all’arancione, al marrone.

I colori delle foglie autunnali vengono definiti “foliage, un termine che indica le spettacolari tinte che assumono durante questa stagione.

I luoghi migliori per ammirare il foliage in Abruzzo sono i Parchi nazionali e regionali, nelle zone caratterizzate dalla presenza del faggio, dell’acero, del frassino, del tiglio e del castagno.

Di seguito una piccola guida, relativa ai principali Parchi abruzzesi, per chi volesse godere in prima persona questa esperienza unica.

Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise:

  • Sentiero della Camosciara
  • Sentiero della Val Fondillo
  • Sentiero per la Difesa e monte Tranquillo di Pescasseroli
  • Valico di Forca d’Acero
  • Faggete di Camporotondo e Macchiarvana
  • Zone limitrofe ai paesi di Alfedena, Barrea, Villetta Barrea, Opi

Parco Nazionale della Majella:

  • Sentiero per Lama Bianca
  • Bosco di Sant’Antonio
  • Sentiero per l’Eremo di San Pietro da Sulmona
  • Valle dell’Orfento
  • Piano Cerreto
  • Pianagrande
  • Zone limitrofe ai paesi di Cansano, Caramanico, passo san Leonardo, Pescocostanzo, Campo di Giove

Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga:

  • Sentiero per l’Abetina da Cortino
  • Sentiero per il Rifugio del Monte da Fano Adriano
  • Sentiero della Val Chiarino
  • Località Ceppo
  • Località Piano del Voltigno
  • zone limitrofe ai paesi di Pietracamela, Villa Celiera, Rocca Santa Maria,

Parco Naturale Regionale Sirente Velino:

  • Sentiero anello della Val d’Arano
  • Sentiero per il Lago di Tempra
  • Sentiero delle Pagliare – Tione
  • Fossa del Pratiglio
  • Zone limitrofe ai paesi di Ovindoli, Secinaro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.