Le celebrazioni per il 206° annuale di fondazione dell’Arma dei Carabinieri.

L’Aquila- Al termine della giornata odierna raccogliamo le foto delle iniziative tenutesi in Abruzzo in occasione del 206° annuale di fondazione dell’Arma dei Carabinieri. Manifestazioni che quest’anno hanno assunto un significato ancora più profondo in quanto coincide con il centenario della concessione della prima Medaglia d’Oro al Valor Militare alla Bandiera di Guerra dell’Istituzione, per il valore dimostrato e il sangue versato durante il primo conflitto mondiale. Era il 5 giugno 1920 e da allora in questa data si celebra la Festa dell’Arma, nata come “Corpo dei Carabinieri reali” il 13 luglio del 1814.

Il Ministro della Difesa, On. Lorenzo Guerini, il Capo di Stato Maggiore della Difesa, Gen. Enzo Vecciarelli, il Comandante Generale, Gen C.A. Giovanni Nistri, e i Presidenti dell’Associazione Nazionale Carabinieri e dell’Opera Nazionale di Assistenza per Orfani dei Militari dell’Arma hanno onorato la ricorrenza rendendo omaggio questa mattina ai Caduti, con la deposizione di una corona d’alloro al Sacrario del Museo Storico dell’Arma.

Le misure di contenimento della pandemia non hanno consentito di prevedere la tradizionale cerimonia militare, ma come ha ricordato il Comandante Generale nel messaggio rivolto a tutti i carabinieri “la solennità ideale della ricorrenza è interamente riposta nella confermata adesione di tutti ai valori fondanti dell’Istituzione che sin dal suo insorgere è concreta interprete di quel ruolo di rassicurazione, solidarietà e protezione che è patrimonio unanimemente riconosciuto della Sua storia”. 

A L’Aquila, nel comando provinciale dei carabinieri, si è svolta una breve ma significativa cerimonia. Nel cortile della caserma, intitolata a Dante Giovanni Jafolla, vicebrigadiere decorato con la medaglia d’argento al valor militare, è stata deposta una corona al monumento dedicato ai caduti dell’Arma dei carabinieri, alla presenza del prefetto Cinzia Torraco e del comandante provinciale, Col. Nazareno Santantonio.
Nella circostanza il Comandante Provinciale oltre a ricordare il M.llo Gianpaolo PACE a cui è intitolata la sala rapporto, ha fatto appello alla memoria del Maresciallo Fabio Cicone, del M.llo Lucio Giangiordano, dell’Appuntato Emanuele Anzini e di tutti i Carabinieri deceduti legati al territorio aquilano.
Al Prefetto, il Comandante ha illustrato le articolazioni dell’Arma presenti nella Provincia ed esposto l’attività operativa riferita al 2019, anno in cui l’Arma ha proceduto per il 66% del totale dei delitti commessi nella Provincia.

Manifestazione di L’Aquila

A Pescara, nella mattinata odierna, nella sede del Comando Provinciale, con la partecipazione del Vice Prefetto Vicario Dr. Carlo Torlontano, è stata celebrata la ricorrenza del 206° anniversario della fondazione dell’Arma dei Carabinieri. Nel corso di una sobria ma solenne cerimonia che, nel rispetto delle limitazioni correlate alla emergenza covid – 19, ha visto la partecipazione solo del Prefetto e del Comandante Provinciale, Colonnello Eduardo GAMBARDELLA, è stata collocata all’ingresso della sede una targa e deposta una corona in  ricordo dei Carabinieri caduti per la difesa della Patria e la salvaguardia delle libere Istituzioni.

Sono stati premiati con un “Encomio Semplice” del Comandante della Legione Carabinieri Abruzzo e Molise per l’ elevata professionalità e lodevole comportamento:

  • Vice Brigadiere Alain Tenerani
  • App. Antonio D’Amicis
Manifestazione di Pescara

A Chieti presso la Casera “Pasquale Infelisi” ha partecipato alla manifestazione S.E., Prefetto di Chieti Dr. Giacomo Barbato ed il Comandante della Legione, Generale di Brigata Carlo Cerrina, che ha deposto una corona d’alloro sulla Lapide in onore dei caduti posta all’ingresso della caserma. Al termine della Cerimonia sono stati premiati 3 militari della Compagnia Investigativa di Chieti con “Encomio Solenne” per i brillanti risultati ottenuti nell’operazione denominata “Design” che ha portato: all’arresto di 28 affiliati mafiosi, di un latitante, al sequestro di 8kg di droga e quote societarie del valore superiore ai 10 milioni di euro.

I militari premiati sono:

  • Luogotenente Carica Speciale Bruno Cacciatore
  • Luogotenente Carica Speciale Francesco Antonio Salvatore
  • Vice Brigadiere Marco Caramanico

Anche a Rieti, Provincia Laziale confinante con L’Abruzzo, le misure stringenti per il contenimento del contagio hanno imposto una cerimonia molto semplice ed essenziale, costituita nella deposizione di una corona ai caduti dell’arma, deposta dal Comandante Provinciale, Col. Simone Sorrentino, accompagnato da S.E., il Prefetto di Rieti, Dott.ssa Giuseppina Reggiani, presso il cippo commemorativo. Il Comandante Provinciale ha ricordato l’impegno profuso dal comando provinciale carabinieri di rieti, costituito da 3 compagnie e 34 stazioni, che, nel 2019, hanno proceduto per 3457 reati, denunciando 859 persone e arrestandone 204.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.