L’Ente Parco nazionale della Majella, precisa sulla escursioni.

COMUNICAZIONE PER GLI ESCURSIONISTI


A seguito delle numerose richieste da parte di escursionisti all’Ente Parco circa la possibilità di effettuare escursioni, si specifica che:
1) la possibilità di fare escursioni è disciplinata dai DPCM emessi dal Governo, ultimo quello del 26 aprile, unitamente alle Ordinanze Regionali e a quelle delle singole Amministrazioni Comunali;
2) l’Ente Parco non ha le competenze giuridico-amministrative per disciplinare le escursioni e le modalità delle stesse, in relazione all’emergenza covid-19;
3) la riapertura dei centri di visita avverrà secondo le disposizioni impartite dai competenti Organi di Governo.
Il Parco Nazionale della Majella invita tutti i suoi fruitori alla pazienza ed al rispetto delle regole. Attraverso le dirette streaming di MAJA TV su facebook e la pagina Instagram intendiamo promuovere un percorso di conoscenza sulla biodiversità naturale e culturale del nostro Parco, che nel post-covid potranno essere utili alla crescita del turismo sostenibile e di un’economia più consapevole del valore della conservazione della NATURA.

Sulmona, 04.05.2020

Il Presidente
(Pro. Lucio Zazzara)

Il Direttore f.f.
(Dr. Luciano Di Martino)

ph. M. Anselmi

Questo quanto prevede l’ORDINANZA DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE n. 52 del 30 aprile 2020 Emergenza COVID 19.

Disposizioni in materia di disciplina dell’attività sportiva individuale;

  1. che sono consentiti all’interno della Regione Abruzzo, ai residenti o con domicilio nel territorio regionale, allenamenti esercitati individualmente e con il rispetto dei dispositivi di protezione individuale e misure di distanziamento sociale, per le seguenti attività sportive: trekking, parapendio in singolo, ciclismo, (bicicletta e mountain bike), bocce, canottaggio individuale, canoa kayak individuale, windsurf, barca a vela, atletica leggera svolta in forma individuale, golf, sport rotellistici, pesca sportiva di superficie e subacquea, sport equestri non di squadra, tennis singolo, tennis a volo singolo e badminton singolo, tiro con l’arco, tiro a segno, tiro sportivo con armi da fuoco lunghe e corte, da lancio, aria compressa (tiro al volo, tiro al piattello, tiro dinamico e statico) praticato nei campi da tiro, tiro sportivo da caccia (tiro di campagna, english traing sport, tiro a palla, tiro con l’arco da caccia, field target), sport motociclistico, go kart, arrampicata in falesia o esterno – purché siano mantenute le distanze di sicurezza tra l’arrampicatore ed il compagno di sicura. Per le citate attività sportive è vietato avvalersi delle strutture ad uso comune quali spogliatoi, bar interni, docce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.