L’olio evo “Pretuziano delle colline teramane” Dop in una tavola rotonda all’Agrario di Teramo

TERAMO – Una tavola rotonda sull’olio extra vergine di oliva “Pretuziano delle Colline Teramane” Dop è in programma venerdì prossimo, 16 dicembre alle ore 10,30, nell’aula verde dell’Istituto Agrario “Di Poppa-Rozzi” di Teramo, a Piano d’Accio.

“L’iniziativa vuole aprire la scuola  al territorio provinciale”, afferma la dirigente scolastica Caterina Provvisiero, che si dice “fiera di aver investito sul potenziamento delle strutture scolastiche riguardanti diverse filiere agro-alimentari di interesse nazionale che spaziano dalla produzione di vino, alle produzioni apistiche, cerealicole, leguminose da granella, pasta, marmellate, fino ad arrivare alla produzione di olio extra vergine di oliva ottenuto da varietà autoctone di pregio, molite direttamente nel frantoio dell’Azienda Agraria dell’Istituto”.

Il convegno nasce anche nell’ottica di riunire intorno ad un tavolo di studio gli allievi del Polo Agrario, Fabrizio Frezzini ed Oreste Franceschini (Capo Panel) della Camera di Commercio Gran Sasso, il prof. Leonardo Seghetti nota figura “accademica” dell’olivo e dell’olio a livello nazionale, e alcuni produttori locali di olio di oliva per discutere sulla necessità di sfruttare le opportunità che i prodotti a denominazione d’origine, come ad esempio l’olio extravergine di oliva “Pretuziano delle Colline Teramane” possono dare all’economia agro-alimentare teramana.

Hanno aderito i produttori Frantoio Alto Tordino, Antica Masseria Di Battista, Frantoio Astolfi, Tenuta Cerulli Spinozzi, Azienda Gennaro Pigliacampo, Oleificio Matalucci Ortenzia, Frantoio Montecchia.

Gli allievi guidati dai loro docenti, hanno seguito un percorso di ricerca e valorizzazione della filiera olearia, si sono confrontati con la realtà produttiva facendo visite ad aziende d’eccellenza del territorio, acquisendo competenze ed abilità inerenti l’analisi sensoriale dell’olio extra vergine di oliva.

Nell’ambito del convegno si svolgerà anche una gara tra le produzioni olearie effettuate dalle aziende agricole condotte dalle famiglie degli studenti dell’Istituto Agrario. A conclusione della giornata, ai primi tre oli degli studenti classificati, verrà consegnato il Premio “Miglior olio Evo Allievo/a Di Poppa-Rozzi”, giunto alla seconda edizione.