Lutto e dolore profondi a Tagliacozzo. La storia di Giovanni e Alberto, padre e figlio uccisi dal Covid a poche ore l’uno dall’altro

TAGLIACOZZO – Quando tutto sarà passato, e speriamo il più presto possibile, oltre al ricordo generale e collettivo della tragedia del Covid-19, resteranno impresse le storie più drammatiche come quella avvenuta nelle ore scorse a Tagliacozzo, un paese profondamente segnato, in questo momento, dal lutto e dal dolore.

Giovanni e Alberto erano, sono, padre e figlio, 71 anni l’uno e 41 anni l’altro, compiuti di recente, e il Covid se li è portati via a poche ore di distanza l’uno dall’altro. Giovanni Valentini, il padre, è morto mercoledì scorso all’ospedale dell’Aquila dopo essere stato ricoverato qualche giorno prima in condizioni subito rilevate come critiche. Il figlio, Alberto Valentini, lo aveva seguito, qualche giorno dopo, ma all’ospedale di Avezzano e le cose non sembravano essere così drammatiche. Non ha fatto nemmeno in tempo ad avere la tragica notizia della morte del papà che, ieri, in serata, una improvvisa embolia polmonare avrebbe provocato l’arresto cardiaco e la morte nonostante tutti i tentativi di salvargli la vita.

Giovanni e Alberto, quindi, a poca distanza l’uno dall’altro, hanno raggiunto la moglie e madre, Nunziata Del Treste, deceduta a sua volta qualche anno fa a causa di una gravissima patologia. Una famiglia annientata da questo virus che sembra non avere regole e punti deboli, che colpisce come un cobra appostato dietro ad un masso o nascosto tra le foglie di un albero o di un cespuglio frondoso. Giovanni e Alberto, oltre che padre e figlio, erano anche piccoli imprenditori e lavoravano insieme, avevano un banco di commercio ambulante , si occupavano di abbigliamento, e partecipano a mercati e fiere in tutta la Marsica, ma anche in giro per la provincia e, quando capitava, anche fuori. Conosciuti e benvoluti da tutto il paese, oggi la loro improvvisa e tragica scomparsa ha segnato profondamente la comunità di Tagliacozzo.

Vincenzo Giovagnorio

Ben riassumono il senso della ferita della città di Tagliacozzo, le parole del Sindaco, Vincenzo Giovagnorio: «Col dolore nel cuore – ha detto Giovagnorio – ho dovuto adempiere all’incarico di annunciare anche l’improvvisa morte di Alberto Valentini, il papà Giovanni, mancato qualche ora fa, e la mamma Nunziatina, mancata qualche anno fa, l’hanno chiamato a sé. Evidentemente gli uni non potevano vedersi divisi da lui e lui non poteva restare senza di loro.
Nella tragedia umana di una famiglia dissipata dal Covid e dal male – ha proseguito il Sindaco di Tagliacozzo – , consideriamo il ricongiungimento in Cielo di queste tre belle persone, da tutti qui a Tagliacozzo, conosciute, stimate e ben volute. Il Signore della Vita li tenga stretti nell’abbraccio della pace. La nostra cittadinanza – ha concluso – esprime cordoglio e infinita tristezza per questa grave ulteriore perdita».

Proprio ieri, alle 14, si erano celebrati i funerali di Giovanni Valentini, il papà di Alberto morto poi otto ore dopo, mentre per il quarantunenne di Tagliacozzo le esequie saranno celebrate non appena i medici decideranno se eseguire o meno l’esame autoptico.

Una storia tremenda e tragica, che ci fa sentire concretamene e crudamente nell’anima il dolore e lo strappo, ci mette senza pietà davanti a qualcosa che ci fa sentire impotenti ed increduli e che fa vacillare le nostre più profonde convinzioni. Una storia che ci scuote e disorienta e ci rammenta con violenza la drammaticità del tempo che ci tocca vivere. Tutta la Marsica sicuramente tributerà un pensiero a Giovanni e ad Alberto, andati via a metà aprile, rubati alla vita e ai loro affetti da un mostro senz’anima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.