Mamma e figlioletta investite dal treno, proclamato il lutto cittadino a Montesilvano: “Città sconvolta”

Lo comunica il sindaco De Martinis

MONTESILVANO – Lutto cittadino a Montesilvano per la morte di una donna di 40 anni e di sua figlia di 10, investite e uccise ieri pomeriggio da un treno nei pressi della stazione ferroviaria.

Lo fa sapere sui social il sindaco di Montesilvano, Ottavio De Martinis.

“La triste e sconvolgente notizia dell’incidente verificatosi nel pomeriggio presso la stazione di Montesilvano, dove hanno perso tragicamente la vita una donna e una bambina, presumibilmente madre e figlia – scrive il primo cittadino – ci hanno indotto ad annullare i festeggiamenti previsti per” oggi, 14 giugno.

“In segno di profondo cordoglio – aggiunge il sindaco – proclameremo il lutto cittadino per esprimere sentita partecipazione al dolore dei familiari e dei conoscenti delle vittime”.

Madre e figlia, ieri pomeriggio, sono state viste mentre si avvicinavano ai binari mano nella mano.

Stando alle testimonianze e alla dinamica, si tratterebbe di un gesto volontario. Il treno coinvolto è il FrecciaRossa 9810 Milano-Pescara.

Sul posto sono subito intervenuti i sanitari del 118, ma per mamma e figlia non c’è stato nulla da fare. Dei rilievi e degli accertamenti si sono occupati i carabinieri e la Polfer.