Mercato del mercoledì: Comune ed Associazioni smentiscono il “Comitato spontaneo”

Smentita categorica dal Comune e tutte le parti tirate in ballo in un anonimo comunicato

AVEZZANO – Arriva prontamente la risposta congiunta per le dichiarazioni espresse (anche) a mezzo stampa nella giornata di ieri, da un “Comitato spontaneo” per il mercato del mercoledì.

Riassumendo la situazione: Piazza Risorgimento, nel centro di Avezzano, necessita di lavori di manutenzione data la situazione di decadimento sopraggiunta. Per questo, il mercato del mercoledì (ospitato nell’interno della piazza), ha dovuto subire uno spostamento momentaneo (previste circa 3 settimane).

Spiegato il motivo della contesa, nella giornata di ieri inizia a girare nelle redazioni un anonimo comunicato stampa a firma di un “Comitato spontaneo per la tutela del lavoro e del mercato in piazza Risorgimento” che, asserendo di essere sottoscritto da 16 venditori ambulanti del mercoledì su 18 totali, accusa “l’amministrazione non ascolta le nostre istanze a tutela del lavoro per il sostegno delle proprie famigliema le associazioni di categoria compiacenti“.

Inoltre, sempre nel comunicato del “Comitato”, questi si discostano totalmente dal danneggiamento della piazza, accusando invece altre realtà che hanno occupato la piazza per diversi motivi, dicendo: “che la maggior parte dei danni causati alla pavimentazione sia dovuta a manifestazioni con montaggio di tensostrutture, palchi e macchinari pesanti per il montaggio di giostrine ecc ecc“.

Preso atto di questa denuncia, abbiamo chiesto anche alle controparti, rispettando il diritto di replica, per sapere come si è svolta davvero la vicenda.

La secca replica dell’assessore al commercio Roberto Verdecchia

Roberto Verdecchia

Dal Comune arriva una smentita totale, con l’assessore al commercio Roberto Verdecchia che spiega: “I fatti non sono minimamente quelli riportati.

Fortunatamente, per entrambe le riunioni sono stati redatti verbali consultabili che spiegano invece come sia stata offerta la massima disponibilità da parte dell’amministrazione verso i venditori ambulanti, cercando la soluzione più vicina alle loro necessità.”

Dello stesso tenore anche le associazioni di categoria presenti, FivaConfcommercio e CIDEC, con l’aggiunta della CNA nella seconda riunione.

La risposta di Fiva Confcommercio e Cidec al “Comitato Spontaneo”

FivaConfcommercio e CIDEC infatti, riguardo a quanto narrato dal “Comitato” affermano: “Iniziamo dicendo che, riguardo la pavimentazione di Piazza Risorgimento, non abbiamo mai affermato che sia stata rovinata dagli ambulanti che frequentano il mercato del mercoledì nella suddetta piazza, come anche riferito dall’assessore Verdecchia nelle 2 riunioni svolte giovedì 16 e lunedì 20 Giugno 2022.

Nelle riunioni (partecipate dalla quasi totalità dei titolari di posteggio del mercoledì) si è arrivati alla conclusione di spostare il mercato per le 3 settimane previste in via Sergio Cataldi, interessando il primo tratto di via Monte Zebio.

Parallelamente, dopo queste 3 settimane, si sarebbe valutato se restare in pianta stabile nella nuova location o tornare in piazza stipulando una polizza per coprire eventuali danni (come proposto dai commercianti ambulanti stessi), alla presenza anche del consigliere Silvagni.

Diverse sono state le proposte anche per le metrature da riadattare e/o confermare per la nuova location, nell’interesse degli esercenti ambulanti.

Ci sembra pertanto altamente ingiusto e falso quanto riportato dal sedicente “Comitato”, e ci riserviamo di valutare altre strade oltre la risposta, vista la brutta accusa di “compiacenza” del tutto immotivata”.

Smentite dunque totalmente le accuse del “Comitato”, che sembrerebbe aver creato un polverone per 3 settimane (una delle quali appena trascorsa).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.