Monte Velino, prorogato il divieto di escursioni

Massa D’Albe – Il Sindaco di Massa d’Albe ha prorogato gli effetti dell’ordinanza con la quale venne disposto il divieto di accesso e transito in tutta l’area del Monte Velino che è stata interessata dalle ricerche dei 4 escursionisti dispersi.

Nazzareno Lucci

Il primo cittadino Nazzareno Lucci ha invitato alla prudenza: “Mi raccomando, vista la tragedia consumata, chiedo a tutti di rispettare le ordinanze che sono già in essere nella Valle e in tutti i percorsi di Monte Velino”

L’interdizione ovvero il divieto di accesso e transito in tutta l’area montana è ritenuto necessario per tutelare i cittadini dall’elevato pericolo valanghe causato dall’improvviso cambio di temperature, ma anche per scongiurare il macabro (e di cattivo gusto) recarsi nei luogo disgrazia da parte di curiosi.

L’ordinanza interessa tutta l’area del Velino ed è rivolta a chiunque, ovvero a pedoni, escursionisti e ad ogni tipo di veicoli, i trasgressori saranno puniti a norma del Codice Penale (art.650 CP).

Invece il sindaco di Magliano dei Marsi, Pasqualino Di Cristofano, ci ha espressamente comunicato che l’ordinanza a sua firma è decaduta perchè copriva sino al 18 febbraio scorso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.