Nina Zilli incanta Tagliacozzo

Tagliacozzo – Una Piazza dell’Obelisco bella e gremita, per una notte di musica dopo tutto ciò che è stato, per illuminare l’estate marsicana.

Piazza contingentata, posti a sedere, controlli e mascherine: tutta la sicurezza possibile per uno dei festival (fra i primi 30 d’Italia) più amato dell’estate.

Prevenzione, ma anche divertimento, dopo i saluti istituzionali, aperti dal sindaco Giovagnorio che ringrazia le autorità, ma soprattutto i cittadini per la loro pazienza che va riconosciuta senza dubbio. Passa poi la parola all’assessore alla cultura Chiara Nanni, che racconta la genesi di questa edizione insolita del Festival, fra i momenti appena post lockdown e la serata odierna. Il tutto con una piacevole raccolta di fondi per la Croce Rossa che arriverà alla fine alla cifra di €2345,00, nonostante il concerto sia stato gratuito e la raccolta basata su offerte libere.

La serata dedicata alla Croce Rossa Italiana si apre dunque con un fragoroso applauso di 1200 persone, che tutto intorno all’obelisco accolgono la cantante. Nina Zilli entra con un look sempre molto ricercato, come suo costume.

La serata inizia con uno dei suoi cavalli di battaglia assoluti, ovvero “Mi hai fatto fare tardi”. La serata è continuata poi con un altro must della cantante, ovvero “50mila”, seguita poi da “Per sempre”. Dopo dei “pezzi grossi”, la serata ha preso il via in maniera decisa, tra R&B, pop, soul e qualche contaminazione pop-rock. Molto bella la scelta della cantante di distribuire cartoline autografate un po’ casualmente per evitare contatti e foto, visto il periodo complesso che viviamo, premiando i più piccoli per primi.

Il pubblico ha risposto con molto entusiasmo, ribadendo l’idea del sindaco Giovagnorio, ovvero che investire sulla cultura è investire sul futuro. Forse davvero la serata di cui si aveva bisogno per accantonare mesi difficili… Almeno per qualche ora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.