NOTIZIE DAL VOTO

AVEZZANO – Questi i prossimi appuntamenti e le prese di posizione dei vari protagonisti, candidati sindaci e consiglieri, delle prossime elezioni comunali del 20 e 21 settembre.

Celano –  Il candidato Tomassetti: “La politica cancelli il nichilismo dei giovani e li accompagni a prendersi il futuro!”. In occasione dell’incontro che si è tenuto ieri sera alle 18, al Baretto dietro castello, quest’ultimo – candidato consigliere a sostegno di Gesualdo Ranalletta – ci invita ad una riflessione: “Spesso per gli adulti i giovani sono casinari, maleducati, ipnotizzati dai telefoni. A volte sono drogati. In parte è anche vero.” Ma ci siamo mai chiesti il perché? Quali le cause, e quali le soluzioni per poter ricucire il rapporto con loro? Vogliamo dare ai giovani e a tutta la comunità celanese una programmazione culturale degna di questo nome, che aiuti a prendere coscienza perché la cultura e l’arte questo fanno, ti rendono vivo, ti fanno capire quanto forte può essere una penna o una melodia o un dipinto. L’idea è quella di dedicare ai giovani eventi culturali in modo da avvicinarci a quello che è il loro mondo che comprende i videogame, gli youtubers, artisti di nuovi generi musicali, invitando personaggi di fama mondiale come lo scrittore, Umberto Galimberti. Continua la collega Beatrice Mariani, dicendo che la sua lista, ha appoggiato l’iniziativa “Partecipazione Attiva”, con cui raccoglieranno le idee giovanili, anche attraverso i social. Ma non solo, Claudia Testa ci specifica che stanno lavorando ad un portale interattivo, che permetta ai ragazzi di comunicare direttamente con l’istituzione. Vincenzo Letta invece, si rivolge sempre ai giovani ma facendo leva sulla sensibilizzazione ai temi ambientali – allude al fatto che le strade delle periferie e talvolta anche del centro, siano sommerse di rifiuti – che potrebbero avvenire all’interno delle scuole. Il randagismo anche, è un problema che va affrontato, finora non si è mai sentito parlare di sterilizzazioni, non sapendo che questo è un onere del primo cittadino. Conclude la candidata consigliera Marcanio, puntando lo sguardo al tema sismico, e di quanto sia importante la sicurezza nei luoghi sia pubblici che privati.

Avezzano – Pestilli e Del Negro, (FD’I): Bisogna ripartire dai giovani e investire nelle Start-up. “I giovani sono una risorsa indispensabile per qualsiasi idea di sviluppo di società e ancora troppi, soprattutto nelle nostre terre, sono costretti ad andarsene, senza una prospettiva”, è quanto affermano Rosa Pestilli e Ercole Del Negro, candidati consigliere ad Avezzano. La meta è quella di non perdere l’occasione del CDP per le Start-up, e far sì che le idee dei giovani Avezzanesi e le aziende locali possano competere a livello nazionale e internazionale.

Tiziano Genovesi, a seguito di vari incontri tenutisi nelle frazioni di Avezzano, afferma di voler dar voce al “cuore pulsante della città”, come considera periferie e frazioni. La proposta è quella di istituire una consulta per gestire interventi concreti, che richiama l’idea di una scelta fatta fin dall’inizio, ossia di partire dal basso, dai cittadini meno abbienti. Conclude dicendo quando saremo a palazzo di Città, uniremo la Città in unico grande blocco, sia territoriale, sia sociale, per il rilancio di un territorio che ha le tutte le carte in regola per essere protagonista”.

“Avezzano bene comune”, capitanato da Nicola Stornelli, nella giornata di domani, mercoledì 16, sarà presso il Ristorante L’Officina Del Gusto, in via Sante Marie 92, per una cena dibattito cui parteciperanno tutti i candidati della lista, i simpatizzanti, e il Segretario nazionale di Rifondazione Comunista, Maurizio Acerbo, e Marco Fars, Segretario regionale del Partito in Abruzzo. Nella giornata di giovedì invece, alle 18:30 incontrerà la popolazione della frazione di Paterno presso i locali della Cantina Del Fucino, in via Milano 85.

Magliano de’ Marsi – I riflettori della lista “Benvenuto futuro” accesi sull’agricoltura e lo sviluppo sostenibile. La squadra di Di Cristofano punta a “porre fine ad una crescita giocata interamente sull’aumento delle quantità e iniziare, invece, a intraprendere la strada della valorizzazione delle risorse ambientali, paesaggistiche e storiche”. Continua poi – Vogliamo sostenere  la vendita in forma cooperativa creando un marchio DeCo – denominazione comunale di origine (Attestazione riconosciuta ai prodotti tipici del territorio comunale – ma anche una filiera per la promozione di prodotti tipici locali e del parco naturale Regionale Sirente-Velino, la valorizzazione dell’agricoltura in tutte le sue forme attraverso la manutenzione della rete viaria interpoderale nonché attraverso iniziative educative e culturali, destinate ai bambini e ai ragazzi, in collaborazione con le scuole”. Ed è in questa prospettiva che diventa fondamentale lo sviluppo ecosostenibile che deve passare inevitabilmente attraverso l’efficientamento energetico degli edifici pubblici, privati, complessi aziendali e attività, sì da contenere i consumi.

0 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *