Nume, Neve e Proserpina i tre asini sul podio grazie alla ricerca

TERAMO– Sono tre asini allevati dalla scuderia della Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università di Teramo a vincere il 67° Concorso del Cavallo Murgese e dell’Asino di Martina Franca, svoltasi dal 30 novembre al 4 dicembre al Foro Boario di Martina Franca, in provincia di Taranto.


Il Dipartimento di Medicina Veterinaria, diretto dal professor Augusto Carluccio, si dedica da oltre
20 anni anche alla salvaguardia delle biodiversità animali a rischio di estinzione attraverso le più
innovative strategie legate alla riproduzione assistita.

Augusto Carluccio ha rilasciato un piccolo intervento: «Da un nucleo originario costituito da un superbo maschio, Talete, e da tre meravigliose fattrici, Giada, Flora e Flavia, la consistenza di questa razza ora si attesta sui 20 soggetti allevati nel fondo rustico di Chiareto.

Questo importante riconoscimento, un primo posto per l’asina Proserpina e due terzi posti con lo stallone Nume e con Neve, colloca l’allevamento di asini del Dipartimento di Medicina Veterinaria di Teramo fra i migliori d’Italia e a pieno titolo il Dipartimento può partecipare a diversi progetti europei per la salvaguardia della biodiversità.

In questi anni diversi fondi, oltre 100.000 euro, ci sono stati erogati dalla Regione Puglia per la ricerca indirizzata e finalizzata alla conservazione della razza asinina di Martina Franca e del cavallo Murgese, tanto che è stata creata una vera e propria banca dei gameti, anche questa con il coinvolgimento di tutti i nostri studenti».