Oggi arriva ufficialmente l’estate: il giorno più lungo dell’anno durerà 15 ore e 14 minuti

Conto alla rovescia per l’arrivo dell’estate: alle 11,14 di oggi 21 giugno, scatterà il solstizio, ossia il momento in cui il Sole, nel corso del suo moto apparente lungo lo Zodiaco, raggiungerà la sua posizione più settentrionale.

«Segnerà l’inizio della stagione estiva per l’emisfero Nord» osserva l’astrofisico Gianluca Masi, responsabile scientifico del Virtual Telescope.

«Il Sole sorgerà alle 5,37 e tramonterà alle 20.51 – rileva sul suo sito l’Unione astrofili italiani (Uai) e, con una durata di 15 ore e 14 minuti, il 21 giugno sarà il giorno più lungo dell’anno -.

Al mezzogiorno dell’ora solare (ovvero alle una dell’ora legale attualmente in vigore) il Sole raggiunge il punto di massima elevazione sull’orizzonte – osservano ancora gli astrofili della Uai -.

L’altezza raggiunta dal Sole – proseguono – dipende dalla latitudine:

a Roma al culmine arriva a circa 71 gradi e 30 primi, a Milano l’altezza massima è 68 gradi (3 gradi e 30 primi più basso rispetto a Roma), a Palermo invece supera i 75 gradi».
Il 21 giugno, quindi, il Sole resterà il massimo numero di ore sopra orizzonte, mentre la notte resterà al minimo dell’anno.

«Dopodiché, nel suo cammino apparente lungo l’eclittica, ossia lungo la proiezione nel cielo dell’orbita della Terra, il Sole comincerà la sua discesa verso Sud, dapprima lentamente e poi in un crescendo – osserva Masi -.

In seguito alla sua ascesa rapida cominciata dopo l’equinozio di primavera – aggiunge l’astrofisico – il Sole ha raggiunto il lato più alto dell’eclittica e d’ora in poi comincerà la sua discesa verso il punto che segnerà l’equinozio d’autunno».

(Fonte Ansa)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.