Ortona.Positivi nella casa di riposo.

Un’operatrice dell’ ospizio: “È quasi un mese che attendo l’esito del tampone!

Ortona é una cittadina del nostro territorio abruzzese che davvero non ha pace da quest’emergenza.

La sua contrada, Caldari,é appena uscita dalla zona rossa, revocata in data 23 Aprile.

L’Ospedale gravemente colpito. Chiusi alcuni reparti come Geratria, operatori sanitari positivi ai test, chiuso anche il Pronto Soccorso.

Alla base dei molti casi, c’è sempre il discorso ritardi degli esiti dei tamponi?

Oggi viene annunciato che fra i 3 nuovi positivi nella cittadina di Ortona, ( facendo salire a 71 il numero dei contagiati nella città), scopriamo che uno é nella casa di riposo, la Residenza per Anziani T. Berardi.

Un’operatrice che lavora ha stretto contatto con gli anziani della suddetta casa ci dice: ” Sono molto preoccupata! Ormai ho perso il conto da quanti giorni attendo l’esito del tampone. Non mi hanno nemmeno comunicato se l’hanno smarrito. Sarà quasi un mese. “

E continua: ” Sto bene, ma potrei essere stata un’asintomatica. E se nel frattempo avessi contagiato qualcuno?

Ma sono anche preoccupata per la mia di salute adesso che abbiamo un caso. Ci hanno aumentato lo stupendio di 100€, come premio per rischiare la vita ogni giorno. Spero che adesso si diano da fare per adottare le giuste misure precauzionali e di contenimento.”

Intanto il sindaco di Ortona Leo Castiglione afferma:”Ci siamo immediatamente attivati e al responsabile sanitario della Rsa Berardi, abbiamo chiesto l’attivazione dei protocolli di sicurezza e prevenzione richiesti dal caso”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.