Oscar italiani dell’Innovazione: “Appennini for all” vince il premio nazionale nella categoria Innovation Business Award – Cultura & Turismo 

ROMA – Sono stati assegnati questa mattina a Roma nella bella cornice del museo dell’Ara Pacis gli oscar italiani dell’innovazione dell’ANGI (Associazione nazionale giovani innovatori).

Molte le categorie in concorso e a vincere l’INNOVATION BUSINESS AWARD – CULTURA & TURISMO è stata “Appennini for all” di Mirko Cipollone, tour operator che si dedica al turismo ambientale anche per persone con disabilità e che ha fatto dell’inclusività la sua parola chiave.

L’evento è una manifestazione dedicata ai migliori innovatori italiani e alle eccellenze del made in Italy e vede la presenza dei massimi attori del mondo del business e del digitale ed è promosso e patrocinato da
prestigiose realtà istituzionali: Presidenza del Consiglio, Parlamento Europeo, Commissione Europea, Agenzia per l’Italia Digitale, ENEA, CNR, RAI, AGID, Ispra, Istituto Italiano di Tecnologia, Regione Lazio e Comune di Roma.

La consegna dei premi è andata in diretta sul sito dell’ANSA e la nomina di Appennini for all come eccellenza nel campo turistico e culturale rappresenta un riconoscimento importantissimo per la startup abruzzese, di Cese di Avezzano, considerando anche che il comparto turistico in Italia, da solo, vale circa il 13% del PIL nazionale e che la competizione era molto elevata.

“Sono molto felice ed emozionato per questo riconoscimento” afferma Cipollone “mi spinge a fare ancora di più e ripaga tutti i sacrifici fatti fino ad ora.

La soddisfazione più grande è che non ho applicato a nessun bando o call per competere per questo premio ma qualcuno si è interessato ad Appennini for all, lo ha seguito, ne ha apprezzato il lavoro e ha deciso di premiarlo a livello nazionale.

Spero questo premio possa aprirmi tante porte e possibilità di collaborazioni e che stimoli l’interesse di istituzioni, locali e regionali ma anche, perché no, nazionali, sul progetto perché per permettermi di continuare a valorizzare il territorio in maniera inclusiva ho assoluto bisogno di collaborazione con loro”.