Parere favorevole della Regione per la Medicina Nucleare alla clinica “L’Immacolata” di Celano in attesa che si risolva la vertenza sui posti di lavoro

AVEZZANO – La Regione Abruzzo ha dato il suo parere favorevole per realizzare un reparto di Medicina Nucleare alla clinica L’Immacolata di Celano.

A darne notizia è lo stesso Sindaco di Celano, Settimio Santilli, al termine della conferenza dei servizi che ha dato il suo responso di compatibilità programmatoria del progetto.

Senz’altro una gran bella notizia per la clinica celanese e per tutto il territorio, che ora, però, attende anche la soluzione della vertenza sul mantenimento di tutti i posti di lavoro.

Vertenza che, al contrario, pare essere ferma ad un punto di stallo.

Solo qualche giorno fa, infatti, l’ennesimo incontro fra azienda e sindacati, davanti al Prefetto dell’Aquila, non ha portato a nulla di convincente.

La vicenda della clinica celanese, come noto, è legata alla situazione che ha portato l’ex proprietà a chiedere addirittura un concordato.

Ora, per, col subentro della nuova proprietà, si spera che i livelli occupazionali siano salvaguardati e si possa parlare seriamente di sviluppo.

Soddisfatto, comunque, il Sindaco Santilli per il risultato ottenuto.

Il commento del Sindaco di Celano Settimio Santilli

Settimio Santilli, Sindaco di Celano

«Il risultato che è stato conseguito – afferma il Sindaco Santilli – è la ulteriore conferma che la politica non è fatta solo di parole e proclami, ma deve essere suffragata da atti concreti che è in grado di produrre negli interessi dei cittadini e della loro salute in questo caso.

Si tratta di un reparto di fondamentale importanza per la prevenzione, per l’analisi approfondita di rilievo delle malattie e delle conseguenti immediate e celeri cure post diagnosi.

Esami quali PET-TC Total body che oggi spesso vengono fatti anche fuori Regione, potranno essere fatti in loco in tempi molto più ragionevoli e senza ulteriori problematiche logistiche.

Non c’è bisogno di sottolineare – aggiunge il Sindaco Santilli – che l’Amministrazione in questo caso, come in altre precedenti occasioni, è al fianco della Clinica l’Immacolata, una struttura che rappresenta per il nostro territorio un valido e certo punto di riferimento in tema sanitario, oltre che una vera e propria istituzione.

Accogliamo ovviamente con favore che la nuova proprietà del gruppo Neuromed che ha rilevato la Clinica in condizioni economiche molto critiche al limite di un punto di non ritorno e che opera in maniera eccellente in altre cliniche in tutta Italia, investa in termini strutturali sulla sanità e sui servizi ai malati.

“L’importante è che nella salvaguardia dei posti di lavoro la proprietà continui ad erogare servizi alla comunità”

Il percorso di risanamento che la nuova proprietà ha avviato sarà per forza di cose lungo e difficile, ma alla fine sono convinto che senz’altro darà i suoi frutti, con grande giovamento per la salute pubblica, per i posti occupazionali che la proprietà sta tentando in ogni modo di garantire anche con i sacrifici degli stessi dipendenti e con ricadute positive non solo a livello locale, ma marsicano e anche regionale.

Quel che conta – dice ancora il Sindaco – è che nella salvaguardia dei posti di lavoro, la proprietà continui ad erogare servizi sanitari di qualità alla popolazione e anzi ad investire affinché questi vengano integrati ulteriormente anche con laboratori di ricerca all’avanguardia».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.