Pietraquaria, luogo di devoto raccoglimento e lettura

AVEZZANO – Una iniziativa degna di tutta la considerazione, ha movimentato la mattina di domenica 4 ottobre presso il Santuario di Maria Santissima di Pietraquaria il cui Rettore è Padre Orante D’Agostino.
Laura e Giulio Gentile hanno formalmente consegnato nelle mani del prof.
Pierluigi Palmieri – Presidente dell’Associazione Credici che si occuperà
della gestione della struttura – una minibiblioteca realizzata in ferro e legno dal commerciante avezzanese Vincenzo Nino Gentile che l’ha dedicata alla sua famiglia l’ha donata alla cittadinanza; al termine della SS. Messa c’è stato lo svelamento e la benedizione del cippo.

E’ stata così inaugurata la minibiblioteca destinata ad accogliere libri per la lettura di cui potranno usufruire  visitatori del santuario secondo diverse modalità: chi si fermerà solo per leggere titoli e sottotitoli, chi si soffermerà all’indice e alla introduzione, chi, incuriosito, cercherà argomenti di suo interesse; ma non mancherà la possibilità di fermarsi a leggere più avanti e anche, se il libro catturerà il lettore, di chiederlo in prestito o prenotarlo per portarlo a casa.

Qualunque operazione naturalmente, a causa del particolare momento sanitario, dovrà prevedere l’igienizzazione delle mani prima di prelevare il libro e  del libro stesso prima di riporlo in teca.

Il prof. Pierluigi Palmieri ha messo in risalto la valenza culturale dell’iniziativa che sollecita delicatamente la cittadinanza alla pratica di un’attività, quella della lettura, che svolta in ambiente naturale, nelle vicinanze di un luogo sacro, verso il quale i marsicani nutrono profonda devozione, può e deve rappresentare un intimo  momento utile a rasserenare lo spirito e a rinfrancare il corpo. Lo stesso Commissario Prefettizio, dottor Mauro Passerotti, presente alla cerimonia, ha elogiato sia l’iniziativa sia la scelta del luogo e si è impegnato a farsi carico di segnalare quanto fatto presso il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo (MIBACT). Si ricorda infatti, che qualche tempo fa Avezzano è stata insignita della qualifica di “Città che legge” distinguendosi come una di quelle   “Amministrazioni comunali che si impegnano a svolgere con continuità politiche pubbliche di promozione della lettura sul proprio territorio”,  la qual cosa è provata dalle diverse librerie presenti sul territorio e dai numerosi e qualificati progetti di lettura messi in piedi da Associazioni culturali e scuole.

Attualmente, la minibiblioteca può contare su in piccolo patrimonio (Il Santo di Leonessa di Padre O. D’Agostino, Il Cilindro nel Coniglio di P.Palmieri e Polvere di Lago di F. Proia, donato da G. Gentile) ma, come è naturale, ci si augura che ognuno possa portare un libro… perché a volte può esser sufficiente  un piccolo dono da parte dei cittadini per incrementare e valorizzare un piccolo gioiello come è quello della minibiblioteca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.