Più facile raggiungere il Museo delle Genti d’Abruzzo e il Museo Cascella

PESCARA – Il successo di un luogo passa anche per la facilità con la quale si può raggiungere e questa è un’affermazione innegabile.

Quante volte infatti, è capitato di perder tempo a cercare o a chiedere informazioni o, peggio ancora, di lasciar perdere e rinunciare a causa delle mancate corrette indicazioni?

Dunque, bene ha fatto la Fondazione Genti d’Abruzzo, nella persona del vicepresidente Luigi D’Alberti, a perseguire e a raggiungere l’obiettivo di dotare la città di Pescara della giusta segnaletica per raggiungere il Museo delle Genti d’Abruzzo e il Museo Cascella.

Risultato ottenuto anche grazie alla sensibilità dell’Assessore Adelchi Sulpizio che si è adoperato per reperire a bilancio una prima trances di fondi.

Successivamente, e possibilmente al più presto, l’impegno è quello di completare l’operazione con altra segnaletica.

I segnali sono stati posti nei punti strategici: uscita asse attrezzato, ponte Flaiano, corso Vittorio Emanuele e la stazione ferroviaria.

Quelli, insomma, dai quali le persone entrano in città e che rappresentano, per quel che pensa chi scrive, il biglietto da visita di una città che desidera mettere all’evidenza dei visitatori i suoi gioielli di famiglia di arte o di cultura.

Come ha ben chiarito D’Alberti, si tratta di “guardare a quei particolari che fanno la differenza e facilitano il raggiungimento di luoghi importanti grazie i quali, ma non sono i soli, Pescara sta cercando di  diventare Città  della Cultura”.

Del resto, la Fondazione Genti d’Abruzzo è impegnata da diversi anni su questo fronte attraverso attività formativa e divulgativa e nella promozione della conoscenza e dell’amore per il territorio.

Un impegno serio e continuo verso la cultura e il territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.