“Prevenzione e repressione del Brigantaggio: teorie, norme, pratiche”: convegno interdisciplinare a Scienze Politiche di Teramo

TERAMO– Dal 23 al 25 Novembre prossimi, nella Sala delle lauree del Dipartimento di Scienze politiche dell’Università di Teramo (Polo didattico G. D’Annunzio) si terrà un convegno dal titolo Prevenzione e repressione del Brigantaggio: teorie, norme, pratiche (secoli XVIII-XIX).

«Il brigantaggio – si legge nella presentazione – ha rappresentato una costante nella storia dell’Europa moderna e contemporanea e ha tenuto sempre viva l’attenzione degli storici.

In Italia, in particolare, ha condizionato fortemente l’adesione del Mezzogiorno al processo di unificazione nazionale».

Il convegno è organizzato dal gruppo di ricerca coordinato da Francesca Fausta Gallo – direttore del
Dipartimento di Scienze politiche – all’interno del PRIN 2017 Il brigantaggio rivisitato. Narrazioni, pratiche e usi politici nella storia dell’Italia moderna e contemporanea.

«Il convegno – spiega Francesca Fausta Gallo – si propone una riflessione ampia e interdisciplinare del tema tra storici del diritto, penalisti, storici dell’età moderna, dell’età contemporanea, delle istituzioni, del pensiero politico, avendo come riferimenti principali il contesto italiano e una lettura di lungo periodo che includa il “banditismo” seicentesco, l’età napoleonica e, soprattutto, il periodo complesso e contraddittorio dell’Unità d’Italia.

Attraverso l’analisi di fonti inedite e di nuovi temi di ricerca si proverà a fornire nuove chiavi di lettura di un fenomeno che appare ancora sfuggente e pieno di contraddizioni».

Tra i relatori, oltre alla Gallo, ci saranno Paolo Marchetti ed Emilia Musumeci, storici del diritto del Dipartimento di Giurisprudenza; Adolfo Noto, storico delle Dottrine politiche del Dipartimento di Scienze Politiche; giovani studiosi e docenti provenienti da molti atenei italiani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.