Pride Week 2022: l’Abruzzo del Pride a metà percorso, verso il primo corteo nella storia dell’Abruzzo Pride

Pride Week 2022: la manifestazione dopo L’Aquila e Chieti vira verso Pescara e Teramo

Quest’anno, dopo una settimana di eventi per tutto l’Abruzzo, il corteo di Abruzzo Pride attraverserà Pescara, dopo le date di L’Aquila e Chieti, per concludersi a Teramo il 25 Giugno.

La Portavoce Manuela Di Nardo in merito dichiara: “Sfiliamo per ogni persona che in questo momento non sente una comunità al proprio fianco, che si sente sola e non riesce a vedere il proprio futuro sereno. Sfileremo per loro e per un Abruzzo sempre più forte, gentile ed orgoglioso”.

Prosegue: “La nostra Pride week comincerà la sua transumanza a partire dal Gran Sasso passando per L’Aquila, Chieti, Pescara per poi concludersi a Teramo con un Corteo il 25 Giugno. Una Pride week che inviterà a partecipare tutte le città coinvolte alla nostra gioia, al nostro orgoglio e per ricordare quante e quanti ci hanno preceduto nelle battaglie per i Diritti Civili, preservandone la memoria. Coloreremo i cieli dei nostri territori con bellissimi arcobaleni”.

Nell’ambito della Pride Week, settimana dedicata ad approfondimenti socio-culturali, letterari e artistici, sono stati creati anche quest’anno degli spazi in cui le persone potranno liberamente autodeterminarsi nonché partecipare a iniziative socio-culturali in tutto l’Abruzzo dedicate alla comunità LGBTI+ e alla lotta contro le discriminazioni.

Il portavoce Fabio Milillo a tal proposito dichiara: “Anche quest’anno le istanze del Pride attraverseranno l’intero Abruzzo. Dopo l’affossamento del DDL Zan lo scorso Novembre da una classe politica che continua a ignorare la tragica piaga dell’omo-lesbo-bi-transfobia, dell’abilismo e della misoginia che caratterizza il nostro Paese è ancora più importante scendere in strada. Marceremo per un Abruzzo che sia davvero inclusivo, non solo a parole, ma con Leggi regionali e con servizi, che riconosca le nostre identità e si adoperi per una società basata sul rispetto”.

Conclude: “Il Pride è un importante momento di elaborazione e lotta politica; rivendichiamo Diritti ad oggi ancora negati. Marceremo in nome della libertà e del Diritto all’autodeterminazione dei corpi e delle identità, per un Abruzzo dove davvero le persone possano essere sé stesse e siano davvero libere”.

Ad oggi sono oltre 60 le Associazioni aderenti alla manifestazione regionale che con un proprio contributo vogliono rendere questa manifestazione sempre più inclusiva e trasversale.

La Pride Week è iniziata il 19 Giugno con l’ormai consueto format “Diritti in vetta” presso il Piazzale antistante l’osservatorio astronomico a Campo Imperatore, in collaborazione con l’Ente Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga.

Un momento in cui dalla cima più alta dell’Appennino è stato presentato il Documento Politico dell’Abruzzo Pride 2022, mentre una delegazione ha portato un’enorme bandiera arcobaleno fino al Rifugio Duca Degli Abruzzi.

Durante la settimana si è assistito e si assisterà a dibattiti in cui verranno approfondite le tematiche dell’abilismo, dell’universo trans*, della letteratura, dell’arte queer e dell’importanza del benessere psicologico.

Teramo dal 23 Giugno diventerà il teatro principale della manifestazione transumante, con eventi incentrati anche sull’ecologia, sul contributo della comunicazione nella tutela dei Diritti e delle differenze nonché della memoria LGBTQI+.

Il 25 Giugno a Teramo ci sarà il primo, coloratissimo, Corteo nella storia dell’Abruzzo Pride.
Il raduno è previsto alle ore 15:30 in Piazzale Madonna delle Grazie a Teramo. Il carro dell’Abruzzo Pride sfilerà per le vie della città e arriverà in Piazza Martiri verso le 17:00, momento in cui inizierà il discorso politico del Coordinamento.

A condurre ci sarà la Drag Queen Nausica Vamp, presentatrice ufficiale per il terzo anno di fila della manifestazione. Subito dopo verrà data parola alle Associazioni e alle varie realtà aderenti, oltre 60 da tutta la Regione.

La serata sarà animata da un DJ-SET esplosivo de ‘Il Vescovo’ e ‘Le Indiesponenti’ e dai gruppi musicali ‘Tanto rumore per nulla’ e ‘Le canzoni giuste’.

Il Coordinamento Abruzzo Pride invita tutte le persone a manifestare con orgoglio e virtù per un Abruzzo più inclusivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.