Provincia. Camilli: “La Provincia non deve fare disparità”. Polemica sull’acquisizione della “Cintarella”

Secondo il Sindaco di Acciano, dare anche un contributo equivale ad un regalo al Comune di Trasacco

L’AQUILA – “Per la maggioranza di centrodestra le comunità non sono tutte uguali. Alcuni territori ricevono particolari attenzioni ed altri vengono dimenticati. Questo è quello che è venuto fuori nel corso dell’ultimo Consiglio provinciale.” L’affondo arriva da Fabio Camilli, Capogruppo del centrosinistra in Provincia, nonché sindaco di Acciano, che risponde così a quelle che ritiene essere state strumentalizzazioni sulla sua astensione in merito al passaggio della strada per Telespazio alla Provincia dell’Aquila.

Fabio Camilli, Sindaco di Acciamo

“Sulla provincializzazione della Cintarella mi sono astenuto – dichiara Camilli – solo perché la maggioranza di centrodestra ha bocciato un mio emendamento finalizzato ad evitare una regalia al Comune di Trasacco. Non si capisce, infatti, perché questo Comune debba beneficiare di un contributo di 32 mila euro per interventi di manutenzione ordinaria su una strada oggetto di trasferimento alla Provincia. Un contributo che arriverà al Comune sicuramente dopo l’acquisizione della strada da parte dell’Amministrazione provinciale, in quanto la delibera votata in Consiglio consente agli uffici di procedere subito ad acquisire la strada e rinvia al prossimo bilancio lo stanziamento dei 32 mila euro. Tutto questo significa che la Provincia dell’Aquila che mantiene le proprie strade con enormi difficoltà, tanto che coglie giustamente ogni occasione per tentare di trasferirle ad Anas, concede soldi per una strada comunale ed allo stesso tempo decide di farla diventare provinciale con quello che ne consegue. Si tratta di un’ingiustizia che ho cercato di evitare in rispetto dei tanti Comuni che non ricevono le stesse attenzioni per la propria rete stradale. La Provincia deve essere d’aiuto a tutti e non a pochi – aggiunge Fabio Camilli, che ricorda il contributo del Gruppo Provincia Unita per il superamento delle disparità sul piano neve – . Per quello che riguarda la convenzione con i Comuni per il piano neve 2019/2020, mi sento di rivendicare un successo e cioè l’approvazione all’unanimità della relativa delibera così come modificata a seguito dell’accoglimento dell’emendamento proposto dal mio Gruppo consiliare. Un emendamento finalizzato a superare le disparità. Infatti – conclude Camilli – mentre nella proposta della maggioranza di centrodestra non era previsto un ristoro economico per il Comune di Vittorito, con la delibera approvata la Provincia si impegna a rimborsare tutti i Comuni che collaboreranno al piano neve provinciale.”

Noi, ovviamente, non entriamo nel merito della polemica e ci asteniamo dal dare giudizi o commentare se a Trasacco sia stato fatto un regalo di Natale o meno. Ricordiamo ai nostri lettori, però e anche al Sindaco di Acciano, però, che sono almeno ultradecennali le polemiche ed i rimpalli che hanno visto protagonisti alcuni comuni della Marsica, come Avezzano, Luco, Trasacco, San Benedetto di Marsi e Ortucchio in primis, e la Provincia dell’Aquila, proprio per gli interventi sulle strade interfucensi. Un rimpallo che, purtroppo, spesso ha avuto conseguenze tragiche. L’aver messo finalmente fine a questa confusione con la provincializzazione anche della “Cintarella” e aver dato subito un contributo per riparare buche, sconnessioni, avvallamenti e quant’altro al momento presenti su quel “sentiero carrozzabile”, a nostro avviso va a tutto merito di questa Amministrazione provinciale che comunque invitiamo a vigilare affinché quei lavori urgenti siano subito eseguiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.