Quelle immondizie abbandonate in centro…

AVEZZANO – E’ di nuovo un “j’accuse” quello di questa mattina e riguarda l’abbandono indiscriminato di rifiuti in centro e, in particolare, sulle scale della Cattedrale, sia quella principale che quella laterale, senza dimenticare gli spazi innanzi alle porte, creando oltre che sporcizia anche difficoltà a chi debba salirle quelle scale. L’appello del Parroco della Cattedrale, apparso su FB, è davvero accorato perché, pur cambiando le Amministrazioni, fatti concreti non ce ne sono stati sinora neanche con prese di posizione chiare da parte dei candidati alle elezioni prossime venture.
Un candidato in una delle miriadi di liste civiche ha lamentato che almeno uno dei candidati attuali, già sindaco in passato, non abbia fatto mai nulla nonostante i reiterati appelli, ma si può dire con tutta franchezza che da oltre 10 anni nessuno faccia nulla di concreto per risolvere il problema che è di maleducazione innanzitutto e di strafottente negligenza, visto che ieri pomeriggio intorno alla 18,25, su Via Marconi e quasi ad angolo con Via Marruvio stazionavano, per il controllo del traffico una vettura della Polizia di Stato ed una della Polizia Locale che, a ben vedere, non han pensato (chissà mai perché…) di andare a dare uno sguardo sulle scale e vicino riguardo ai bivacchi ed agli abbandoni di rifiuti nonostante le varie ed accorate segnalazioni apparse su FB ed altrove.

L'immagine può contenere: spazio all'aperto
L'immagine può contenere: scarpe e spazio all'aperto
Nessuna descrizione della foto disponibile.

Le immagini prodotte dal Parroco sono eloquenti ma quel che più preoccupa è che, in una epoca come quella che stiamo vivendo, l’igiene pubblica è fondamentale, oppure oltre a tollerare una movida sconclusionata, scorretta, rumorosa, maleducata, sporca e sporcante, che ignori ogni cautela si vuole con un comportamento, assente e lassista, giustificare uno scandalo del genere?
Ripetiamo son più di 10 anni, contate dunque pure le Amministrazioni, che nessuno fa nulla in concreto…

0 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *