Reinventare la politica per riempire il vuoto ideologico

AVEZZANO – Se ne parlerà venerdi 4 settembre dalle ore 17:30 presso il Castello Orsini ad Avezzano nella presentazione del libro “IL CILINDRO NEL CONIGLIO”, sottotitolo Raccolte di saggi e proposte per una politica senza trucchi. Il convegno è organizzato dal Movimento Civiltà italiana e dall’Associazione Credici e potrà contare sulla presenza dell’attore romano Antonio Giuliani che per l’occasione offrirà performances satiriche colorite dall’uso del dialetto romanesco.

Il comico Antonio Giuliani

Il libro, è una raccolta di articoli e  brevi saggi scritti da diversi autori che hanno avuto esperienze diverse nel sociale e, con le loro riflessioni e proposte, si pongono ad offrire al lettore chiavi di lettura dell’attuale decadente quadro politico italiano ed europeo e delle inevitabili conseguenze anche a livello locale; contestualmente però, si pongono scenari di ripensamenti ideologici e di posizioni meta-politiche, in un orizzonte di positività e fiducia educativa.

Relatori d’eccezione saranno Il prof. Raniero Regni, ordinario dell’Università LUMSA di Roma che in Genesi e destinazione della politica dei nostri giorni, spiegando i perché del sovranismo populista, afferma la necessità di reinventare la politica ripensando un diverso e nuovo rapporto tra educazione e politica; seguirà il prof. Mario Travaglini, Presidente di Civiltà taliana che in La destra incompiuta e la destra necessaria, propone l’analisi delle condizioni in cui si è trovata nel tempo la destra italiana, priva ormai di una vera  ideologia che permetta di superare la variegata e profonda incompiutezza in cui versa tuttora e la cui causa principale, secondo Travaglini, è da addebitare alla manca applicazione del riconoscimento del merito e delle competenze.

Sulla scia di Travaglini si inserisce il prof. Pierluigi Palmieri – curatore del volume – che delinea del libro il valore “pedagogico”: si tratta di tematiche che dovrebbero essere conosciuti da quanti – direttamente o indirettamente – si avvicinano alla politica con il fine di strutturare – anche per più alti livelli di conoscenza – una consapevole formazione civica e politica.  E relativamente a competenze e riconoscimento del merito, affronta, nel suo saggio Se questa è una scuola, la situazione del sistema scolastico italiano e e della valutazione, troppo condizionata dal fenomeno del precariato, mancando un efficiente sistema di reclutamento del personale che valorizzi adeguatamente il merito dei docenti.

Non mancheranno  le comunicazioni degli esperti che, a diverso titolo, hanno contribuito ad arricchire il libro di studi, riflessioni e proposte valide e interessanti: Massimo Cardilli, Donatella D’Amico, Ernesto Di Renzo, Monica Di Renzo,  Fabio Galli, Giulio Gentile, Marcello Martelli, Mimma Pompucci, Sandro Valletta.

Senza attardarsi in inutili e sterili polemiche, i contenuti e anche la forma del libro, sostengono obiettività e propositività come connotazioni di una politica nuova, pulita ed efficace.

L’ingresso in sala sarà consentito nel rispetto delle norme anti Covid19.Il pubblico sarà ammesso dopo la verifica della temperatura e fino al numero massimo consentito dalla capienza del Castello. E’ obbligatorio indossare la mascherina e rispettare le distanze prescritte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.