Riparte Festiv’Alba: tra musica, teatro, cinema e territorio

AVEZZANO – Nello scenario del magnifico anfiteatro di Alba Fucens, nella magica luce del tramonto, è stato presentato il programma di Festiv’Alba la prestigiosa rassegna culturale organizzata da Harmonia Novissima.

La dottoressa Emanuela Ceccaroni, Sovrintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio, ha dato il benvenuto a tutti i presenti e ha augurato buona fortuna all’evento  che quest’anno riporta “a casa” gli spettacoli appositamente organizzati, dopo che, nell’anno passato, la quarta edizione si è tenuta online a causa delle disposizioni per il contenimento del contagio Covid-19.

A seguire,  il direttore artistico, M.° Massimo Coccia, ha sottolineato l’importanza dell’aver riportato musica e spettacolo nei  luoghi naturalmente scenografici di Alba Fucens ed ha anticipato il coinvolgimento di altre location parimenti importanti sotto il profilo artistico come la Chiesa di S. Maria in Valle Porclaneta in territorio di Magliano dei Marsi e la Chiesa di S. Sebastiano ad Ovindoli. Per questa quinta edizione, sarà possibile assistere a tutti gli spettacoli in presenza, sebbene contingentati nei luoghi chiusi, per le note disposizioni. Ha rivolto un sentito ringraziamento a tutte le figure istituzionali presenti, comunali e regionali, che hanno sostenuto l’iniziativa e dato un valido contributo: dall’Assessore regionale Daniele D’Amario, al Sindaco di Ovindoli, Simone Angelosante, dal Sindaco di Magliano dei Marsi Pasqualino Di Cristofano, al Sindaco di Avezzano Giovanni Di Pangrazio, al Sindaco di Massa d’Albe, Nazzareno Lucci.

La cantante Noa con il M° Massimo Coccia

La presenza di circa 142 artisti garantirà concerti di musica classica e antica, di musica rock e flokloristica colta; e ancora teatro e cinema per culminare nel concerto di Noa, venerdì 6 agosto. Visibilmente emozionato, il M.° Coccia ha poi comunicato che il primo concerto,  Requiem di Mozart, che si terrà venerdì 30 luglio, sarà dedicato alla memoria di Valeria Mella, la ragazza perita sotto la valanga in Valle Majelama insieme al suo ragazzo e ad altri due amici, appassionati come lei della montagna. Valeria, ha ricordato Coccia, ha sempre collaborato con Harmonia Novissima profondendo nei suoi compiti entusiasmo e competenza, dolcezza e determinazione; il suo impegno umanitario, rivolto verso paesi africani particolarmente bisognosi, potrà contare sul sostegno dell’Associazione che andrà a rendere ancor più consistente la raccolta fondi, avviata per il compleanno dai suoi amici, per la costruzione di un dispensario sanitario, la cui realizzazione era un sogno di Valeria. Il ricavato dell’evento verrà devoluto interamente all’iniziativa umanitaria. Nel prendere la parola, l’Assessore D’Amario ha rivolto un sentito ringraziamento alle funzionarie regionali che si sono impegnate per recuperare fondi e predisporre i relativi bandi per la cultura e i suoi operatori. Ha poi proseguito ricordando il prestigio di cui gode, in regione, Harmonia Novissima, e riconoscendo alla rassegna Festiv’Alba il significato simbolico della ripartenza, dopo il blocco di un anno che ha letteralmente messo in ginocchio tutti gli operatori del settore.

I Sindaci presenti hanno avuto tutti parole di apprezzamento  per l’iniziativa che, hanno concordato, costituisce un primo momento di “far rete” cioè di superare l’isolamento – naturalmente non quello anticovid – e operare affinchè la cultura diventi vettore di attrazione turistica, unitamente al turismo verde e di prossimità per i quali i nostri territori, insieme alla diversificazione dell’offerta turistica e al rilancio del territorio utilizzando la cultura come elemento convogliatore,  possono assumere un ruolo chiave.

In chiusura Pino Franceschini, presidente dell’Associazione culturale Harmonia Novissima, ha rivolto un sincero ringraziamento alla Fondazione Carispaq, per la quale era presente Giovanni Seritti, e che, con il suo contributo, ha reso possibile, ancora una volta, mettere in piedi un programma di valore e di interesse. Franceschini ha poi precisato che sarà possibile procedere all’acquisto online dei biglietti per assistere agli spettacoli, presso le ricevitorie Sisal, anche per gli spettacoli gratuiti i quali, sono comunque contingentati. Tutti gli spettacoli avranno inizio alle ore 20.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.