Riscoprire l’Europa: un fine settimana dedicato alle famiglie con artisti di strada e attrazioni internazionali. Grande chiusura con Rocco Hunt

L’AQUILA – Fine settimana tutto dedicato alle famiglie, con artisti di strada e attrazioni internazionali, giocolieri, spettacolo di magia, bolle di sapone, mascotte e giochi di una volta e gran finale con il concerto di Rocco Hunt, domenica sera alle 21,00 in Piazza Duomo.

L’Aquila si prepara così a salutare il Festival “Riscoprire l’Europa”, che si conclude il 16 ottobre dopo otto intense giornate che hanno coinvolto la città e il comprensorio con incontri, mostre, spettacoli e performance.

In particolare, domani, sabato 15 a partire dalle 16,30, all’Auditorium del Parco saranno allestiti tavoli da gioco (scacchi, Backgammon e Monopoly), con la straordinaria partecipazione del campione del mondo di Monopoly Nicolò Falcone.

Dalle 18,30 al Parco del Castello è in programma “Walk&Run in notturna con Dundu” a cura dell’Asd Atletica Abruzzo L’Aquila: la marionetta luminosa di grandi dimensioni che ha affascinato gli spettatori di tutto il mondo, grazie ad anni di artigianato d’eccezione, musica originale dal vivo e manipolatori perfettamente in sintonia tra loro, offre al pubblico un’esperienza visiva, interattiva e mobile.

Domenica 16, dalla 11 alle 20 gli artisti di strada invaderanno il centro storico, con una serie di “Appuntamenti da non perdere con Dundu”: in particolare, itinerante, Faber Teater – “Il Campione e La Zanzara” e Marching Band – Zastava Orkestra, mentre in piazza Regina Margherita il teatro viaggiante “La Famiglia Mirabella”. Alle 21,00 il concerto di Rocco Hunt in Piazza Duomo chiude il Festival.

“Il Monopoly è un gioco che ha un forte valore formativo, insegna a saper gestire il proprio denaro in maniera razionale e lucida, senza farsi trasportare dalle emozioni e dall’avidità”, dice Nicolò Falcone. “Come la tombola è un gioco dove la famiglia ritrova l’intimità e il piacere dello stare insieme, spezzando l’isolamento dei dispositivi digitali, un ottimo strumento per i genitori per insegnare ai figli anche a saper perdere”.

“Sarà un piacere e un onore per me venire a giocare all’Aquila, dove potrò toccare con mano anche come la città sia stata quasi tutta ricostruita, con le sue strade, piazze e monumenti, dopo il terribile sisma del 2009”, spiega il campione.

Falcone, 38enne veneziano, avvocato, dipendente pubblico, ed anche comico, protagonista nella trasmissione di Rai 2 “Battute” e Stand Up Comedy su Sky, detiene i titoli di campione italiano e mondiale conquistati nel 2015, rispettivamente a Milano e Macao in Cina, del popolare gioco da tavolo di compravendita di case e alberghi, creato da Elizabeth Magie ad inizio ‘900, arrivato in Italia a partire dal 1936, grazie alla Editrice Giochi.

“Nel monopoly – spiega il campione – c’è senz’altro una parte di fortuna, come del resto avviene nella vita reale: ogni investimento può andare incontro a eventi avversi, ai classici imprevisti, insomma, come le carte che toccano in sorte nel gioco da tavolo, o i punteggi sfavorevoli nel lancio dei dadi.

Ma ci sono anche regole da rispettare, per essere vincenti: non bisogna farsi abbindolare dal lusso, facendo investimenti nella costruzione di case e alberghi che rappresentano un passo più lungo della gamba, in base al denaro disponibile.

Il numero di case ideale da costruire è tre, occorre sempre pianificare l’azione in base al rapporto qualità-prezzo. Infine la casella ‘prigione’, all’inizio del gioco è uno svantaggio, ma in fase avanzata è una grande alleata, perché ti consente di incassare i ‘pedaggi’ degli altri giocatori, mentre tu stai fermo e non rischi di fare altrettanto”.

Nicolò Falcone si misurerà in particolare con i giovanissimi aspiranti campioni delle scuole del capoluogo e non solo e anticipa: “In eventi simili mi sono trovato davanti a bambini di 6-8 anni già molto bravi, e che davano il massimo per battermi. Ma io sarò spietato e non farò sconti, come è giusto che sia. Oggi l’unico che è riuscito a farmi capitolare è mio nipote di 11 anni che vive a Londra”.

Il Festival “Riscoprire l’Europa” è promosso da Comune dell’Aquila, Struttura di Missione per la valorizzazione degli anniversari nazionali e della dimensione partecipativa delle nuove generazioni della Presidenza del Consiglio dei ministri, Struttura di missione sisma 2009, Comuni del cratere.

Un evento nazionale che vede il coinvolgimento di scuole, enti di formazione e ricerca, Università ed enti culturali, artisti e professionisti provenienti da ogni parte d’Italia.

Il programma completo del Festival è disponibile sul sito www.riscoprireleuropa2022.it.