Ritrovato il corpo di Manuel Di Nicola. Era in un canale poco lontano dall’auto

SAN BENEDETTO DEI MARSI – È stato ritrovato privo di vita, sul fondo di un canale della Piana del Fucino, il giovane Manuel di Nicola, di San Benedetto dei Marsi, che da due giorni aveva lasciato la propria abitazione facendo perdere le sue tracce.

Dopo lunghe ore di incessante ricerca, alle ore 13, di oggi i sommozzatori dei Vigili del fuoco giunti dal Nucleo di Roseto, hanno ritrovato il corpo sul greto di un canale, campi in zona Cerchio, a circa un chilometro dal punto in cui era stata rinvenuta l’auto con la quale il giovane si era allontanato. Una zona, peraltro, che molti indicano come piazza di attività a dir poco sospette e che, se ciò trovasse conferma, a prescindere da quanto avvenuto in questi giorni, dovrebbe essere interessata da una pressante azione di repressione e prevenzione da parte delle forze dell’ordine.

Alle operazioni di ricerca, attivate dalla Prefettura, hanno partecipato oltre ai Vigili del Fuoco, presenti sul posto con un Pca/Ucl (Posto di Comando Avanzato), personale Atp, formato per interventi in ambiente acquatico, Sapr (aeromobili a pilotaggio remoto) per il sorvolo con i droni, anche i Carabinieri e volontari della Protezione Civile.

Dopo la Punto, ora anche Manuel è stato ritrovato purtroppo con un tragico esito che in molti, però, avevano iniziato a temere. Ora le indagini sulla morte del giovane sambenedettese passano ai Carabinieri. Primo passo, probabilmente, ma questo lo deciderà il magistrato inquirente arrivato da poco sulla zona del rinvenimento, l’effettuazione dell’esame autoptico che dovrà dare le prime indicazioni sul cosa sia accaduto al povero Manuel.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.