Rosciolo dei Marsi. Presepe dedicato al compianto don Vincenzo Angeloni storico parroco del borgo autentico

ROSCIOLO DEI MARSI- Papa Francesco nella Lettera Apostolica Admirabile signum che: “il presepe fa parte del dolce ed esigente processo di trasmissione della fede. A partire dall’infanzia e poi in ogni età della vita, ci educa a contemplare Gesù, a sentire l’amore di Dio per noi, a sentire e credere che Dio è con noi e noi siamo con Lui, tutti figli e fratelli grazie a quel Bambino Figlio di Dio e della Vergine Maria. E a sentire che in questo sta la felicità. Alla scuola di San Francesco, apriamo il cuore a questa grazia semplice, lasciamo che dallo stupore nasca una preghiera umile: il nostro “grazie” a Dio che ha voluto condividere con noi tutto per non lasciarci mai soli”.

E proprio nel solco di queste parole di Papa Francesco e soprattutto nel ricordo del compianto don Vincenzo Angeloni storico parroco di Rosciolo – morto lo scorso ottobre all’età di 99 anni- che quest’anno il presepe è stato dedicato proprio a lui. In effetti, la figura di don Vincenzo cattura proprio l’attenzione del visitatore che, all’inizio del presbiterio della meravigliosa chiesa parrocchiale di Santa Maria delle Grazie, può osservare il suggestivo presepe.

La statuina di don Vincenzo, con la sua giacca blu, è posta proprio all’ingresso della chiesa di Santa Maria delle Grazie, come un celebre foto che lo ritraeva.

Così il sindaco di Magliano de’ Marsi Pasqualino Di Cristofano scrive sulla sua pagina social: “Un presepe realizzato dalle sapienti mani artigiane di Ivano Tiberi e Mario Di Carlo che vale la pena davvero di visitare. Bellissima la riproduzione della chiesa di Santa Maria delle Grazie con il compianto Don Vincenzo Angeloni”.