“Sant’Antonio da Padova, Immota Manet”. La statua del santo resta a Corcumello

CORCUMELLO – Giungono buone notizie dalla comunità di Corcumello, frazione di Capistrello, in merito alla questione della statua di Sant’Antonio da Padova. Sia il vescovo dei Marsi mons. Pietro Santoro e sia la Sovrintendenza hanno, finalmente, trovato un accordo che salvasse la “posizione” della suddetta statua del Santo dei Miracoli.

Tutto è iniziato qualche tempo fa quando, in occasione dei restauri della chiesa di San Nicola in particolare del meraviglioso ambone medievale, si era pensato di spostare la statua del Santo di Padova. La cosa non è andata giù né al parroco emerito don Angelo Piacente (originario di Corcumello) e né alla popolazione legatissima al santo. Dopo una vera e propria lotta, finalmente si è giunti a salvare capre e cavoli e la statua resterà lì. Nella toccante lettera scritta da don Angelo Piacente emerge tutta la gioia per aver salvato la statua in questione.

“S. Antonio di Padova resta – scrive don Piacente- nella chiesa parrocchiale di Corcumello sul suo altare e nella sua nicchia: il Vescovo e la Sovrintendenza sono d’accordo. Allo storico ambone contiguo viene assicurata la giusta attenzione e tutta la cura che merita. La comunità parrocchiale accoglie l’attesa notizia con grande gioia e viva soddisfazione. Si è riconoscenti e grati a chi ci è venuto incontro, a quanti ci hanno incoraggiato, ai ‘media’ che hanno compreso e supportato le nostre ragioni. I valori religiosi sono il nostro riferimento e la nostra forza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.