Scienze della Comunicazione: due giornate di studio dedicate alle professioni del comunicare

TERAMO – “Le professioni del comunicare: passato, presente, futuro” è il tema di due giornate di studi organizzate dalla Facoltà di Scienze della Comunicazione per martedì 26 e mercoledì 27 aprile.

«Ogni forma linguistica o espressiva – si legge nella presentazione del Convegno – è in rapporto con la comunicazione.

È altrettanto vero, come sostiene Marshall Mac Luhan, che la comunicazione, da tecnica al servizio dell’operato dell’uomo ha progressivamente assunto una posizione di dominio, travalicando il mero impiego strumentale.

Ieri, oggi e ancor più domani l’analisi, la valutazione e il controllo degli strumenti del comunicare rappresentano temi chiave per chiunque voglia utilizzarli in termini professionali.

Ma quante e quali sono le professioni del comunicare? E che variazioni hanno subito nel tempo, specie con l’avvento dell’era digitale?

Ancora: in che modo le discipline e le strutture universitarie hanno promosso o assecondato tali variazioni?

Sul piano accademico queste domande rientrano nelle Scienze della comunicazione, le discipline universitarie che studiano la trasmissione, la ricezione e lo scambio di messaggi fra gruppi di persone o fra individui.

In Italia, i primi corsi di studio di questo genere sorsero nel 1991 a Salerno, Siena e Torino.

Nel 1992 toccò a Bologna, Palermo e Roma “La Sapienza”.

Il corso di Teramo risale al 1997 e rappresenta il seme dell’attuale Facoltà, istituita nel 2002».

Il convegno, che si svolgerà nel Polo didattico Gabriele d’Annunzio , si aprirà martedì 26 aprile alle ore 14, con i saluti del rettore Dino Mastrocola , del preside della Facoltà di Scienze della Comunicazione Christian Corsi e del coordinatore Paolo Coen.

Seguirà una sessione plenaria moderata da Stefano Traini, dell’Università di Teramo, alla quale parteciperanno Christian Della Chiara, della Fondazione Rossini Opera Festival; Enrico Menduni, della Sapienza Università di Roma; Raffaella Morselli, dell’Università di Teramo; Antioco Floris , dell’Università di Cagliari; Luca Aversano, dell’Università di Roma Tre.

I lavori – che continueranno fino alle ore 18 e riprenderanno mercoledì 27 dalle ore 9 alle 18 – si svilupperanno in venti sessioni parallele nelle quali, oltre ai docenti della Facoltà, esperti, accademici, giornalisti e critici d’arte provenienti da tutta Italia, affronteranno temi di Economia aziendale , Arti visive e museo , Teatro e studi performativi , Storia , Semiotica e linguistica , Musica , Cinema, fotografia e nuovi media , Sociologia , Scienze giuridiche e Comunicazione.

Programma completo del Convegno al link: https://www.unite.it/UniTE/Engine/RAServeFile.php/f/News01/programma_professioni_comunicare.pdf

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.