«Sei un picchiatore fascista? In Abruzzo fai carriera». Dura accusa di Rifondazione al Comune di Pescara

PESCARA – «Pare che in Abruzzo se sei sotto processo come picchiatore fascista, razzista e omofobo puoi fare carriera. È il caso di Lorenzo Di Flaviano, sotto processo per una violenta aggressione ai danni di due giovani davanti al circolo ARCI Scum nel 2017». A fare questa pesante e gravissima denuncia sono il Segretario nazionale di Rifondazone Comunista, Maurizio Acerbo, e il segretario provinciale, dello stesso partito, Corrado Di Sante, che stigmatizzano l’assegnazione, da parte del Comune di Pescara, di un appalto per la riqualificazione di impianti sportivi comunali ad una società della quale è contitolare Di Flaviano che, secondo i dirigenti comunisti, sarebbe sotto processo per una aggressione fascista e razzista proprio a Pescara.

«Come Rifondazione Comunista – proseguono i due – denunciammo immediatamente la matrice politica del pestaggio che uscì confermata dal rinvenimento nelle case degli aggressori di libri su Hitler e Mussolini oltre che da un’immancabile mazza da baseball nel bagagliaio.

Così descrive le gesta di questo signore il pm Campochiaro nel provvedimento giudiziario: “Aggredirono improvvisamente con calci e pugni L.D.S., con la motivazione di essere, essi aggressori, “fascisti e razzisti”, allusiva alla circostanza che il predetto L.D.S. si presentava quale frequentatore del Circolo Arci “Scumm”, all’esterno del quale campeggiava la scritta in inglese, dal seguente tenore: Se sei razzista, sessista, omofobo non entrare“. Apprendiamo sconcertati che la Giunta Comunale di Pescara (di centrodestra) ha approvato il project financing per la riqualificazione degli impianti sportivi di Colle Breccia presentato da una società di cui è co-titolare del picchiatore sotto processo.

E, cosa ancor più grave – rilevano Acerbo e Di Sante – , dobbiamo denunciare che questo picchiatore risulta essere stato precedentemente assunto nella segreteria della Presidenza del Consiglio Regionale dell’Abruzzo. Va anche notato che il project financing di iniziativa privata – che prevede che la società Village gestirà l’impianto e potrà realizzare un ristorante con 48 posti a sedere e un negozio, è stato approvato senza motivazioni, graduatorie e punteggio come denunciato dai consiglieri comunali di opposizione del M5S.

Il Comune ha deciso di trasformare il centro sportivo di Colle Breccia in un luogo di arruolamento per la gioventù hitleriana? Riteniamo gravissimo concludono i dirigenti di Rifondazione – che il Consiglio Regionale abbia assunto con incarico fiduciario del Presidente o di componenti dell’Ufficio di Presidenza (su chi ha proposto assunzione c’è omissis sul sito della Regione) una persona sotto processo per reati così gravi». Maurizio Acerbo, segretario nazionale – Corrado Di Sante, segretario provinciale – Partito della Rifondazione Comunista – Sinistra Europea.

Acerbo e Di Sante, poi, a corredo delle loro affermazioni, allegano i seguenti link di stampa dell’epoca:

https://www.ilcentro.it/pescara/banda-di-estrema-destra-dietro-le-due-aggressioni-1.1560810

https://www.ilcentro.it/pescara/aggressione-a-pescara-vecchia-le-vittime-pestati-per-razzismo-1.2372470

Oltre a questo, i due dirigenti di Rifondazione ci hanno inviato anche la determina della Regione Abruzzo con la nomina di Di Flaviano nella Segreteria della Presidenza del Consiglio Regionale dell’Abruzzo. Ve la proponiamo come documento e come foto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *