Sessantenne del reatino arrestato per una condanna definitiva. Dovrà scontare 4 anni di carcere per usura

RIETI – Nei giorni scorsi, i militari della Stazione Carabinieri di Rocca Sinibalda hanno proceduto all’arresto di un settantenne del luogo, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dall’Ufficio di Sorveglianza del Tribunale di Viterbo.

L’uomo, già noto alle forze di polizia e recentemente coinvolto in una articolata indagine per attività usurarie poste in essere in Roma e nella provincia di Rieti e condannato definitivamente nel 2020, dovrà espiare un residuo di pena della durata di quattro anni.

Tale cumulo, avente scadenza fissata per ottobre 2026 scaturito dalla vicenda appena citata, è stato integrato da una ulteriore condanna per bancarotta fraudolenta, emessa recentemente dal Tribunale di Roma.

L’arrestato, dopo il fotosegnalamento, è stato trasferito presso la Casa Circondariale di Rieti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.