Settimana del Pianeta Terra: escursione al Geosito della Faglia di Monte Serrone di Gioia dei Marsi e presentazione della sala sismica multimediale

GIOIA DEI MARSI – Il giorno 7 ottobre 2022 a partire dalle 9.30 si terrà un evento nell’ambito della decima edizione della Settimana del Pianeta Terra (https://www.settimanaterra.org/) al Geosito della Faglia di Monte Serrone (Gioia dei Marsi, L’Aquila).

L’evento prevede un’escursione al Geosito la mattina (9.30-13.30) e la presentazione di una nuova sala sismica multimediale divulgativa e di una rete locale di sismometri in fase di installazione nel pomeriggio (15.30-17.30).

Ai partecipanti sarà fornita la Carta Geoturistica del Geosito.

Il Geosito della Faglia di Monte Serrone è uno spettacolare balcone naturale sulla Piana del Fucino e sulla Marsica.

Qui è possibile capire la storia geologica e del paesaggio della Marsica e la sua connessione con la sismicità e i terremoti. Perché conoscere divertendosi è il primo passo per essere consapevoli e aiutare a prevenire i rischi naturali.

La sala sismica multimediale dedicata alla conoscenza del territorio e alla divulgazione delle Scienze della Terra sarà connessa a una rete locale di sismometri nell’area del Geosito della Faglia di Monte Serrone.

L’evento è parte del Progetto “A spasso con la Geologia: la Marsica com’era e com’è” finalizzato alla valorizzazione del Geosito della Faglia di Monte Serrone (Gioia dei Marsi), avviato il 13 gennaio 2022, attraverso un nuovo metodo di conoscenza definito “turismo esperienziale” e finanziato dalla Fondazione Carispaq.

L’organizzazione è a cura dell’Associazione Monte Serrone, col supporto del Comune di Gioia dei Marsi, in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria e Geologia dell’Università degli Studi “G. d’Annunzio” Chieti-Pescara, nell’ambito di consolidate attività di Terza Missione.

L’obiettivo principale è fare delle Scienze della Terra uno strumento per un turismo più consapevole nel territorio di Gioia dei Marsi e nelle aree interne marsicane e per attività didattiche con le scuole della Marsica e di tutto l’Abruzzo.

La creazione di un’offerta turistica e didattica multidisciplinare (geologia, aspetti floristici e faunistici, aspetti storico-culturali e gastronomici, studio della nascita del paesaggio e del suo continuo mutamento) punta, quindi, a valorizzare il territorio marsicano in tutte le sue peculiarità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.