Si finge cliente e ruba gioielli in un esercizio del centro dell’Aquila. Denunciata dalla Mobile una giovane del posto

L’AQUILA – Un modus operandi davvero singolare quello messo in atto da un’aquilana presso una nota gioielleria del centro, che pensava forse di non essere mai individuata per abilità e scaltrezza usate.

Ma le testimonianze raccolte dalla  titolare e dalla commessa della gioielleria, e l’analisi delle immagini registrate dalla videosorveglianza, hanno permesso alla Squadra Mobile di identificare l’autrice di due furti avvenuti nella gioielleria in centro.

La giovane donna aquilana si è presentata alcune volte presso l’esercizio commerciale, in compagnia dei suoi due figli minorenni, e con un atteggiamento cordiale ed educato, per carpire la fiducia del personale, chiedeva di poter vedere collane e ciondoli in oro.

Le commesse posizionavano sul bancone quanto richiesto, ma la donna non effettuava mai alcun acquisto.

In due occasioni, approfittando di un attimo di distrazione della commessa, la giovane è riuscita a sottrarre diversi  preziosi per poi infilarli nelle tasche dei pantaloni.

Circa 11.000 € è il valore dei gioielli sottratti dalla donna che dalle successive indagini risulta essersi resa responsabile in passato  di analoghi episodi sempre a danno di gioiellerie.

Tra i gioielli venduti dall’indagata ai compro oro fotografati dai titolari nel corso della vendita, la titolare della gioielleria, ha indicato alcuni gioielli a lei sottratti nelle due circostanze dalla giovane donna che riconosceva nel corso di una individuazione fotografica.

Grande la soddisfazione ed i ringraziamenti espressi agli investigatori da parte della titolare della gioielleria per il risultato ottenuto che ha certamente contribuito ad accrescere la stima nei confronti delle forze dell’ordine e della Polizia di Stato in particolare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.