Teatro OFF LIMITS al Cortile della “Fermi”

AVEZZANO – Lo spettacolo “Solo di Passaggio” verrà rappresentato la sera del 24 luglio presso il Cortile della Scuola Media Fermi di Avezzano.

Scritto a quattro mani dall’Agenzia “Ponte di Carta” di Roberta Di Pascasio  e dalla Compagnia “Teatranti tra tanti”, “Solo di passaggio” è l’appuntamento con il quale la compagnia teatrale si appresta a riprendere la normalità rappresentativa dopo il blocco emergenziale causato dal COVID-19.

Il testo è stato vincitore della I^edizione del concorso “Teatro in cerca d’autore”,  è il sesto appuntamento previsto all’interno del cartellone della seconda stagione di prosa indipendente e verrà rappresentato all’aperto sempre nel rispetto delle normative anti COVID.

Lo scrittore del testo, Alessandro Izzi, ha trovato nel regista Alessandro Martorelli colui che ha trasposto in una drammatizzazione  carica di pathos e, in alcuni momenti, di suspence, l’amnesia di un adolescente adottato, Andrea, il quale offre ai familiari, dopo l’incidente, un’immagine di sé che sembra non aver nulla in comune con quella che loro conoscevano. Una maschera, quella di Batman, laceranti dubbi e  verità da scoprire, costruiscono una trama  che, “attraverso dialoghi serrati e laceranti,  mostrano l’abilità di Izzi  nel ricercare il torbido che si deposita nelle profondità dell’animo umano e nel mettere alla berlina le idiosincrasie di un pezzetto del nostro tessuto sociale sempre più alienato e alienante”.

Il registra Alessandro Martorelli ha definito il lavoro “uno stimolo e una scommessa sia nella messa in scena con gli attori del Laboratorio Teatranti tra tanti (Stefano DoschiNatascia PietrangeliGianluca Rossetti e Silvio Saggio) sia per la difficoltà che presentava nel comprendere ed entrare nelle menti dei personaggi, e nel loro modo di affrontare una situazione così particolare e delicata”; l’altalena tra dialoghi e musica ha la funzione di condurre lo spettatore a riflettere sui personaggi in modo empatico, fino a costruire una propria versione della storia con personali  occasioni di riflessione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.