Teramo. Adescava minori tramite i social. Arrestato cinquantenne insospettabile

TERAMO – La scorsa settimana, la Polizia di Stato ha tratto in arresto un uomo di 50 anni, di Teramo, che adescava minori sui social network utilizzando un profilo falso, fingendosi un giovane di bella presenza.

L’arresto è stato eseguito da personale della Polizia Postale e delle Comunicazioni per l’Abruzzo a seguito di una perquisizione delegata dalla Procura di Caltanissetta. Le indagini sono scaturite su impulso del Commissariato di Nicosia a seguito di una denuncia di adescamento di una minore online. I dati telematici hanno ricondotto a una donna residente nella provincia di Teramo quale possibile responsabile dell’adescamento e, data la specificità della materia, è stato coinvolto il Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni Abruzzo, anche al fine di assicurare l’opportuno supporto tecnico forense per una puntuale ricostruzione della vicenda.

Pedopornografia sui social (Foto ANSA)

All’esito della perquisizione eseguita nei confronti della donna dagli operatori del Compartimento Polizia Postale per l’Abruzzo e della Sezione di Teramo, sono stati sequestrati diversi dispositivi informatici, la cui analisi forense ha consentito di individuare, quale effettivo autore dell’adescamento, il compagno della predetta e di rinvenire centinaia di foto e video raffiguranti minori in atteggiamenti sessualmente espliciti. L’uomo è stato arrestato per detenzione di ingente quantità di materiale pedopornografico, e ciò ha consentito di procedere in flagranza al suo arresto successivamente convalidato dall’Autorità Giudiziaria. Sono tuttora in corso indagini per identificare le ulteriori vittime di adescamento.

8 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *