Terremoto di Balsorano. Torna la normalità. Chiudono i Coc e smobilitano i Vigili del Fuoco

Decine gli interventi di verifica e messa in sicurezza degli edifici pubblici e privati

VALLE ROVETO – Sembra avviarsi alla normalità la valle Roveto dopo il week end di paura determinato dalla forte scossa id terremoto di qualche giorno fa. Dopo la chiusura delle scuole e le scosse di assestamento, infatti, ora la situazione pare essersi normalizzata tanto che i Coc sono stati chiusi dai comuni della zona e domani si torna a scuola in tutta la Valle Roveto, Balsorano compreso, epicentro del sisma.

A fare il punto di questi giorni sono i Vigili del Fuoco che sono stati impegnati i verifiche e controlli oltre che ad attrezzare aree di accoglienza e informazione. Nella giornata di oggi, infatti, è stato smobilitato il dispositivo di soccorso straordinario, attivato a seguito del sopralluogo effettuato presso il Comune di Balsorano e limitrofi dal Comandante provinciale Ing. Mauro Malizia unitamente al sindaco, in seguito allo sciame sismico che dal 7 novembre ha interessato una vasta area della bassa Valle Roveto al confine tra le province di L’Aquila e Frosinone.

Un Vigile impegnato a controllare una struttura

Il Comando provinciale dei Vigili del Fuoco di L’Aquila è stato impegnato nelle operazioni di verifica e messa in sicurezza. In particolare sono stati dislocati nel comune di Balsorano dieci uomini e quattro mezzi per poter far fronte alle numerose richieste d’intervento pervenute dalla popolazione dei comuni di Balsorano, San Vincenzo Valle Roveto, Morino e Villavallelonga. L’intensa attività dei Vigili del Fuoco, condotta anche con la collaborazione dei Sindaci e delle strutture tecniche comunali, ha portato al compimento di molteplici verifiche e messa in sicurezza di edifici pubblici e privati, per fortuna senza evidenze di danni di particolare rilievo.

1 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *