Terza edizione della Collettiva d’arte contemporanea nella chiesa di Santa Maria delle Grazie di Rosciolo

ROSCIOLO – La Collettiva d’arte contemporanea si tiene a Rosciolo, il 23 luglio, per la terza edizione, alla chiesa di Santa Maria delle Grazie.

Gli artisti sono marsicani, abruzzesi e di altre regioni: non appartengono ad una corrente precisa, sono definibili come amatoriali, propongono diversi generi d’interpretazione e stile, come diverse sono le forme d’arte.

 L’inaugurazione ha luogo alle 16,30.

Tra scultori e pittori (in prevalenza), spicca anche chi si diletta nell’arte musiva, regalandoci copie di mosaici storicamente conosciuti (come “Cave Canem”, opera che può essere ammirata a Pompei, riprodotta fedelmente, sebbene in scala, dall’artista Pistininzi, che riportiamo come esempio su tutti).

Le autorità, così come la gente, partecipano con piacere a questa collettiva.

Ogni anno tante sono le presenze: soprattutto, i romani non “disertano” gli appuntamenti che vengono allestiti con perizia dal curatore Francesco Subrani, psicoterapeuta ma in primis artista “dentro” (sono parole sue ndr).

L’evento di Rosciolo, frazione di Magliano dei Marsi, Comune patrocinante, è a cura del Gruppo Artisti “Marsarte” (presieduto da Maurizio Lucci) e della Pro Loco di Rosciolo.

I saluti d’apertura della manifestazione saranno del sindaco di Magliano, Pasqualino De Cristofano e del Presidente della pro loco locale, Rodolfo De Santis; interverranno anche l’assessore Antonio Venanzio Marini e il consigliere comunale Marco Di Norcia, il presidente del gruppo artisti Marsarte, Maurizio Lucci e Ines Grottelli, poetessa.

A chiudere la collettiva la consegna degli attestati di partecipazione.

Modera la giornalista Orietta Spera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.