Torna a Pescina il Terzo Cammino Letterario Italiano: un percorso di nove tappe tra arte e cultura attraverso la città di Silone e Mazzarino

PESCINA – La letteratura in cammino, ritorna nella Città di Pescina anche in quest’anno di svolta, che ha visto nascere lo stesso “Parco Letterario Ignazio Silone“, accanto ai tanti eventi programmati per esaltarne tutte le sue valenze storiche, culturali e turistiche.

L’atteso appuntamento si aprirà sabato 19 novembre, proprio nel suggestivo centro storico della Città, vestita a festa, ritrovandosi nel suo Caffe Letterario per eccellenza, la pasticceria “Fontamara”, in piazza Mazzarino.

Da lì poi partiranno tutte le sue nove tappe, ognuna delle quali segnate da soste, nelle quali ci saranno le letture abbinate.

Dalla prima, nella splendida Basilica di Santa Maria delle Grazie, a quella preziosa nel Museo Casa Natale Silone, seguita da quella alla Chiesa di Sant’Antonio (con il magnifico portale scolpito da Giovanni Artusi Canale), nonché al contiguo Chiostro e Teatro di San Francesco ed al Palazzo Palladini-Biondi, con le sue mostre di successo, quella d’arte di Eliseo Parisse: “Proiezioni Siloniane – Rilettura di un artista tra collage ed ombre cinesi” e quella fotografica “I Volti di Pescina”, dell’italo-americano, Robert Presutti (grazie al contributo della Fondazione Terzo Pilastro Internazionale).

Un percorso, che lascerà senza fiato, fino alla Casa Museo Mazzarino ed alla Tomba del grande scrittore di” Vino e Pane”, con la chiusura nella maestosa, Torre Piccolomini in restauro.

Il ricco programma nel pomeriggio, (dopo il pranzo nella Sala degli Alpini e la “Merenda Letteraria”, nell’enoteca Il Grappolo), vedrà il vero e proprio “Salotto Letterario“, (sempre nell’Auditorium intitolato ad Ignazio Silone-ore 17.00)

Esso verrà, moderato dall’editore Alessio Masciulli, con i saluti del sindaco Mirko Zauri e della Presidente del Centro Studi IS, Tiziana Cucolo, prima degli interventi degli autori, ospiti nella tappa pescinese:

Alessandro De Cerchio: Le Macerie e il Tempio;

Antonio Gasbarrini: Silone oggi in Italia e all’estero;

Cesira Donatelli: Nettare di Luce;

Enrico Magnano: Il Salto del delfino;

Manuela Di Dalmazi: Vietato l’ingresso ai non addetti all’amore;

Tiziana Iozzi: Amati o Amati questione di accento.

Un ricchissimo “parterre letterario”, che in conclusione vedrà la visione di due opere già applaudite, ospiti anche a Procida “Capitale della Cultura 2022”:

Il video promozionale di Pescina, curato da Marcello De Luca (realizzato con il contributo della Fondazione Carispaq)

Il Docufilm “Il Giovane Silone” (regia di Gabriele e Saria Cipollitti) con le musiche di Guido Ruggeri, prodotto dalla Fondazione Terzo Pilastro Internazionale.

Il Cammino Letterario Italiano, nella giornata di domenica 20 novembre sarà poi ospite della Città di Celano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.