Trattativa Kromoss di Celano. Fim e Fiom attaccano al Uilm: «Ha fatto saltare l’incontro perché non accetta la votazione dei lavoratori»

Si doveva discutere il nuovo accordo aziendale. A febbraio i lavoratori avevano bocciato la proposta della Uilm di Michele Paliani

AVEZZANO – A volte… spariscono. Questo sarebbe accaduto, stando ai segretari territoriali di Fim e Fiom Marsica, prima dell’incontro sul nuovo accordo per la Kromoss di Celano, la fabbrica dei Piccone.

In sostanza, Antonello Tangredi ed Elvira De Sanctis, rispettivamente segretari territoriali di Fim e Fiom, aveva risposto ad una chiamata proprio del segretario Uilm, Paliani, per discutere una bozza di accordo.

Riunione resasi necessaria dopo che, un mese e mezzo fa, alla Kromoss una prima bozza di accordo era stata respinta, a votazione segreta, dai lavoratori.

La Uilm di Paliani non si è presentata all’incontro di ieri che lei stessa avrebbe promosso

Michele Paliani

L’incontro era stato convocato per ieri, 7 aprile 2022, alle 9.

E qui inizia la parte… paranormale, esoterica, potremmo dire, della questione.

Colui che aveva stimolato e in qualche modo voluto l’incontro, Michele Paliani della Uilm, con le sue Rsu non si è presentato, mandando su tutte le furie le altre organizzazioni sindacali.

Un atteggiamento, però, che ha destato più di qualche sospetto.

Ed è così che, rompendo ogni incertezza, Tangredi e De Sanctis hanno messo penna su carta ed hanno scritto quanto segue.

Il durissimo atto dei accusa dei segretari territoriali Fim-Cisl e Fiom-Cgil, Antonello Tangredi ed Elvira De Sanctis

«Premesso che, in data 23 marzo 2022 la Uilm territoriale, nella persona del Segretario Michele Paliani, ha inviato tramite e-mail a tutta la delegazione sindacale una proposta di piattaforma di 2° livello (sul modello dell’integrativo Siapra sottoscritto da Fim, Fiom e Uilm territoriali con Rsu Siapra), per oggi 7 aprile 2022 alle ore 9;

Fim, Fiom e Uilm territoriali ed Rsu Kromoss, avevano concordato un incontro presso la sede della Comunità Montana di Avezzano, per discutere dei contenuti di tale proposta, a seguito della bocciatura dell’ipotesi di accordo da parte delle Lavoratrici e dei Lavoratori Kromoss, avvenuta a febbraio 2022.

Inspiegabilmente la delegazione Uilm (Organizzazione sindacale e Rsu) ha disertato l’incontro, peraltro, senza inviare alcuna comunicazione.

C’è da restare sconcertati di fronte a questa incomprensibile e irrispettosa posizione della Uilm e della Rsu Uilm a cui chiediamo che diano presto, giusto conto di tale atteggiamento.

“È sconcertante e incomprensibile questa irrispettosa posizione della Uilm. Pretendiamo una giusta e convincente spiegazione”

Le scriventi organizzazioni sindacali e le rispettive Rsu, suggeriscono alla Uilm di mettere da parte le strumentalizzazioni di turno e di metabolizzare definitivamente l’esito del Primo Voto a Scrutinio Segreto che, i lavoratori hanno deciso di non approvare l’ipotesi di accordo.

Le scriventi organizzazioni sindacali e le Rsu di Fim e Fiom, ribadiscono la propria disponibilità al confronto con l’azienda, a condizione, però, che la Direzione Kromoss, svolga il Suo ruolo, senza pregiudiziali verso una parte e, senza favoritismi, dall’altra». Fim-Cisl, Antonello Tangredi – Fiom-Cgil, Elvira De Sanctis – Rsu Marco Morgante e Pierluigi Iacobucci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.