Tre ragazzi campani a tu per tu con Amarena e prole: solo un grande spavento. Intervento dei militari della sorveglianza

dav_vivi

Villalago – Nella giornata di ieri, giovedì, dopo i primi avvistamenti dell’orso Amarena e dei quattro cuccioli, i Militari appartenenti alla Stazione CC di Scanno unitamente ai CC Forestale di Gioia dei Marsi ed i Guardia Parco del PNALM, sono stati impegnati in molteplici interventi.

In particolare nell’opera di “dissuasione” effettuata in prossimità di un allevamento ovino nella località Prato Cardoso, “attenzionato” da Amarena e prole, finalizzata alla protezione del gregge.

Nell’occasione è stato effettuato anche un soccorso a tre ragazzi campani (due diciannovenni e un ventiquattrenne) che, percorrendo il sentiero panoramico Eremo San Domenico, incontravano in maniera ravvicinata il plantigrado con in cuccioli. Lo spavento e l’impossibilità di andare oltre, li costringeva a fermarsi in prossimità del lago San Domenico. I Militari presenti sul posto si sono subito accorti della situazione e in un baleno hanno provveduto al “recupero” in sicurezza dei ragazzi. Per i tre, si è trattato solo di un comprensibile spavento e, una volta traquillizati, sono stati riaccompagnati presso la loro autovettura.

Amarena e prole a Villalago

5 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *