Venerdì 12 novembre 2021 ore 10:00 Presidio in HI-TECH ELETTRONICA con 2 ore di sciopero

Lo scorso 4 novembre 2021, dopo la conclusione il 14 ottobre della “fase sindacale” , durante la quale non sì è arrivati a nessun accordo tra parte datoriale e parti sociali, si è tenuta a Pescara, in Regione Abruzzo, la prima riunione nella “fase amministrativa” relativa alla procedura di riduzione del personale aperta dall’azienda il 30 agosto 2021.

Nella riunione, l’unica proposta emersa è stata quella che l’azienda sarebbe disponibile a sottoscrivere con le OO.SS. un accordo per la risoluzione con un incentivo di poche migliaia di euro, proposta che evidentemente non ha trovato la disponibilità delle scriventi.

“Come OO.SS. congiuntamente col la RSU, abbiamo fortemente chiesto e continuiamo a chiedere di utilizzare le ulteriori settimane di CASSA INTEGRAZIONE (33 per l’esattezza) ancora a disposizione per l’azienda, per scongiurare i licenziamenti ed avere tempo per individuare possibili soluzioni anche assieme alle istituzioni ( REGIONE ABRUZZO ed ANPAL) soluzioni che potrebbero passare anche attraverso una specifica formazione utilizzando il nuovo strumento di
politica attiva, Garanzia di occupabilità dei lavoratori (Gol), che può contare su 4,9 miliardi complessivi nel quinquennio 2021-25. Tra l’altro il testo dello strumento evidenzia che potranno beneficiare di Gol i lavoratori in Cig (nella bozza di riforma degli ammortizzatori si citano espressamente gli addetti in Cigs per prospettata cessazione).” dichiarano Giampaolo Biondi (Fim-CISL), Elvira Simona De Sanctis (Fiom-Cgil) e Clara Ciuca (Uil- Uilm).

Le stesse sigle sindacali concludono: “Non possiamo pensare che lavoratori altamente qualificati ed un’azienda che è un “fiore all’occhiello” del settore, si debbano ritrovare in un processo di licenziamento, specie in questo momento di forti investimenti nel settore spazio, settore strategico a livello nazionale e settore nel quale, lo ricordiamo, anche la Regione Abruzzo ha investito !!! (SPACE Economy). Oggi si è tenuta un’assemblea con tutte le Lavoratrici ed i Lavoratori della HI-TECH Elettronica nella quale è stato deciso, in vista della riunione di Venerdì 12 novembre con la REGIONE ABRUZZO per via telematica, di proclamare 2 ore di sciopero con PRESIDIO davanti l’azienda dalle ore 10.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.