Viabilità. Pezzopane: «Approvato progetto Anas  V lotto strada per Amatrice anche con  fondi Pnrr sisma»

L’AQUILA – Grande soddisfazione espressa dalla Deputata Dem Stefania Pezzopane per l’approvazione del progetto Anas relativo al V lotto della Statale L’Aquila-Amatrice.

Si tratta di un progetto rilevante e importante da un punto di vista strategico, sia per L’Aquila che per l’intera area interna dell’Abruzzo.

Il completamento di questa strada, infatti, permette di realizzare una dorsale trasversale che andrebbe a velocizzare e non poco il traffico nell’Appennino centrale, una delle aree più impervie del paese.

«Ottima notizia non solo per L’Aquila ma per tutte le aree interne. Velocizzato il traffico sull’Appennino centrale»

Stefania Pezzopane

«Una bella notizia per L’Aquila e il suo rapporto con Roma e per l’intero centro Appennino – esordisce la Pezzopane – quella del parere favorevole al V lotto della Statale 260 Picente, la dorsale Amatrice – Montereale – L’Aquila.

Ringrazio l’ingegner Marasco, Capo compartimento Anas, per il lavoro svolto con la consueta efficacia di azione e caparbietà di obiettivi.

Fondamentale è stato l’inserimento del finanziamento nel Fondo complementare del Pnrr, proposta su cui mi sono spesa subito dopo il varo del finanziamento da parte del Parlamento, proponendo a Giovanni Legnini l’intervento.

Con i sindaci dell’Alto Aterno abbiamo da sempre condiviso questa necessità.

Da Presidente della Provincia inaugurai il 3° lotto e con il consigliere regionale Pierpaolo Pietrucci ci siamo battuti per il prosieguo dei lotti.

L’approvazione del progetto è frutto di un lavoro importante di un’intera comunità ed è stato possibile grazie alla disponibilità di Governo e Parlamento ad assecondare la proposta del fondo complementare di 1.780 milioni per i crateri sismici 2009 e 2016/17.

Il progetto complessivo ammonta a oltre 100 milioni di euro ma si tratta di un’opera di grande finalità strategica anche per la regione Lazio.

È importante ricordare che tutto nasce dalla visione dell’allora Sindaco di Cagnano Pietro Di Stefano e del suo lavoro con l’on. Vittorio Giorgi per l’inserimento della superstrada L’Aquila-Amatrice nei piani decennali dell’Anas e nella legge obiettivo dei governi di allora.

«L’impegno di tanti , la lungimiranza di alcuni e la disponibilità di Governo e Parlamento hanno consentito di arrivare al risultato»

Vennero così finanziati i primi lotti.

Per il successo dell’opera è stato decisivo aver ricondotto l’arteria nelle competenze statali insieme all’allora ministro Delrio, superando di fatto la declassificazione e gli spezzettamenti a cui era stata sottoposta.

Un mio personale ricordo va anche al compianto Sindaco di Amatrice, Antonio Fontanella, al suo impegno e alla sua lungimiranza per questo collegamento importante per Amatrice, l’Alto Aterno, L’Aquila e la scorrevolezza nell’appennino centrale.

Un territorio che è stato massacrato dagli eventi sismici ma che è ricco di parchi, natura, cultura, architettura, donne e uomini di coraggio».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.