Videomessaggio di UniTe agli studenti marsicani. Rettore Matrocola e Prof. Stagnari: «Corso in agricoltura sostenibile opportunità per il futuro»

AVEZZANO – Arriva direttamente sul cellulare l’invito al seminario di presentazione del 15 settembre per la nuova grande opportunità formativa in Marsica.

Un videomessaggio breve ma pieno di contenuti sullo smartphone dei neodiplomati, per promuovere il corso di laurea professionalizzante in “Intensificazione Sostenibile delle Produzioni Orto-frutticole di Qualità” dell’Università di Teramo.

Così, il Rettore dell’ateneo Dino Mastrocola e il Prof. Fabio Stagnari, coordinatore del corso triennale che arricchisce l’offerta della sede distaccata di Avezzano, hanno voluto lanciare un appello diretto ai ragazzi appena usciti dalle scuole superiori con la collaborazione dell’Amministrazione comunale, degli istituti scolastici, delle associazioni di categoria: tutti chiamati a collaborare per far capire il valore di questa preziosa occasione.

Un percorso moderno e dalle ottime prospettive occupazionali che verrà presentato giovedì 15 settembre alle 11:30 nell’aula magna dell’istituto di istruzione superiore Serpieri di Avezzano, dopo con i saluti del Vicesindaco della città Domenico Di Berardino e del dirigente scolastico di fresca nomina Francesco Di Girolamo. Incontro, naturalmente, aperto a tutti gli interessati e ai diplomati di ogni scuola.

Ma cosa dice il videomessaggio?

Invita a “tenere in forte considerazione questo corso di laurea professionalizzante… per diventare una figura di riferimento, dall’eccellente formazione, del settore primario, un settore ormai riconosciuto a livello internazionale che svolge un ruolo strategico per la sopravvivenza dell’umanità; ad esempio, la FAO indica la necessità di raddoppiare la produzione complessiva di derrate alimentari entro il 2050 attraverso l’incremento delle rese unitarie ma con mezzi non impattanti sull’ambiente.

Con la riforma della PAC post 2020, e attraverso il “Farm to Fork” (FtoF) e la “Strategia sulla Biodiversità” (SB) nell’ambito del new green deal, l’UE si pone ambiziosi obiettivi di trasformazione del settore agricolo, e di conseguenza quello orticolo nel segno della sostenibilità e della salvaguardia delle risorse naturali che implicano ampie e profonde ripercussioni sugli operatori del settore.

E soprattutto la vocazionalità orticola della Regione Abruzzo e del fucino in particolare dove le produzioni si concentrano, ove c’è un’elevatissima densità di utilizzo di mezzi tecnici e la presenza di una molteplicità di aziende non solo rivolte alla produzione ma anche alla trasformazione e allo sviluppo e distribuzione di mezzi tecnici, ma anche caratterizzata da una enorme vulnerabilità ambientale che mal si concilia con gli approcci tradizionali.

Il Corso di Laurea in Intensificazione sostenibile delle Produzioni Orto-frutticole di Qualità si pone l’obiettivo di offrire conoscenze avanzate nell’ambito dei sistemi agrari e formare capacità in grado di sviluppare e gestire sistemi produttivi sostenibili.

I laureati riceveranno una solida formazione scientifica multidisciplinare e professionale necessaria a svolgere un’attività di primissimo piano.

Altra motivazione fondamentale per l’iscrizione, è che si tratta di un corso di laurea professionalizzante, ovvero finalizzato all’inserimento immediato nel modo del lavoro.

Il numero di studenti in ingresso è infatti calibrato sulla base della reale richiesta da parte delle aziende del settore produttivo ortofrutticolo, delle associazioni di categoria e di produttori, aziende multinazionali produttrici di mezzi tecnici che hanno stipulato una convenzione nell’ambito del corso di laurea e che si impegnano ad ospitare gli studenti per un anno intero, periodo propedeutico all’inserimento nel modo del lavoro.

Il corso prevede 1/3 del percorso formativo, cioè il primo anno, dedicato alle lezioni frontali, e i 2/3 dedicati ad Attività pratiche laboratoriali (il secondo anno), ovvero attività pratiche da svolgersi in campo, in serra in laboratori specializzati, e tirocini curriculari (il terzo anno) da completare per tutto il periodo esclusivamente presso le entità convenzionate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.