Capistrello scenderà sotto i 5000 abitanti. Relazioni tra compaesani destinate a scomparire, cambia l’organizzazione comunale e tagli ai trasferimenti dallo  Stato.

Capistrello – Tempo una trentina di giorni, con l’attuale trend, il paese è destinato a scendere, purtroppo, sotto i 5000 abitanti. Altro caso che si nota nell’andamento demografico che, le relazioni affettive tra compaesani, sono destinate a scomparire e in effetti i maschi di età superiore a 19 anni e sino ai 50 sono più numerosi delle femmine. In sostanza come già successo ai cinesi costretti a cercare il gentil sesso tra filippine e vietnamite, anche i capistrellani dovranno rivolgersi altrove.

Tornando ai dati poco esaltanti al 31 dicembre 2020 i residenti si attestavano a 5004 unità, di queste 2450 maschi e 2554 femmine; nell’anno 2020 ci hanno lasciato 61 concittadini e sono venuti al mondo soli 23 bimbi (3 stranieri) veramente pochi. Del resto nel 2020 si sono celebrati solo 3 matrimoni (qui va detto che il Covid ha costretto a rinviare diverse cerimonie programmate).  

Dei residenti ne troviamo 261 nella frazione di Pescocanale e 276 in quella di Corcumello. Si sono trasferiti in altre località ben 104 residenti, non compensati dai nuovi arrivi 80 per un saldo negativo di 24 a cui va aggiunto il saldo molto negativo tra nati e morti (38). Tra le cause di spostamento delle residente la mancanza di lavoro per alcune famiglie o per fortuna  giovani che avendo trovato lavoro altrove hanno spostato anche la residenza, lasciando in paese  genitori e parenti da incontrarli in occasione delle festività o ferie. Tra i residenti troviamo ancora per fortuna diversi stranieri: 199 sono i comunitari e 157 gli extracomunitari.

Veniamo alla statistica che ci preoccupa più di ogni altra cosa: scendere sotto i 5000 e come detto, è questione di poco tempo, costerà non poco all’amministrazione cittadina che si vedrà tagliare i trasferimenti dallo  Stato e sicuramente ci sarà una diversa organizzazione della struttura comunale. Di questo avremo modo di parlarne per fortuna solo all’inizio del 2022. Le fasce dei residenti sono così distribuite: da o a 18 anni ci sono 650 unità 331 maschi e 319 femmine; da 19 a 39 troviamo 584  maschi e 572 femmine; da 40 a 59 anni i maschi sono 769 e le femmine 738; si ribaltano le posizioni tra i 60 anni e oltre che vede la presenza di 753 maschi e  e 915 femmine (decisamente più longeve).

Nel giro di pochi anni la scuola ospiterà una sola sezione di materna, elementare e medie visto l’analogo calo delle nascite a Castellafiume e  altro dato poco esaltante siamo  scesi al 6° o 7° posto tra i centri più popolosi della Marsica. Del resto il lavoro fa la differenza e Capistrello in questo caso soffre più degli altri sia nel settore secondario ed in  in particolare nel primario e nel terziario. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.